Intervista a Vasco Brondi dal backstage del LMGF20

“Il tempo sospeso”: Vasco Brondi, tra reading letterario e liveset, dal backstage del LMGF20. Vasco Brondi, tornato in tour dopo il lockdown con un progetto particolare, un mini tour estivo intitolato “Talismani per tempi incerti”. “Il Tempo sospeso” è il set che ha presentato al festival anconetano.

Vasco Brondi, ferrarese, nato nel 1984, è un cantautore e scrittore. 

Ha pubblicato quattro album in studio, un EP e una raccolta con il progettomusicale LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICACanzoni da spiaggiadeturpata (2010, Premio Tenco per la Migliore Opera Prima), Per ora noi lachiameremo felicità (2010), C’eravamo abbastanza amati (2011),Costellazioni (2014), Terra (2017), Dieci anni tra la via Emilia e la via Lattea(2018).

Nel 2009 esce il suo primo libro, Cosa racconteremo di questi cazzo di annizero (Baldini&Castoldi), seguito nel 2012 dalla graphic novel Come le strisceche lasciano gli aerei (Coconino-Fandango), illustrata da Andrea Bruno e, nel2016, dal libro Anime galleggianti, dalla pianura al mare passando per i campi(La nave di Teseo), scritto con Massimo Zamboni.

Nell’ottobre del 2014 porta in scena lo spettacolo “Cronache Emiliane” per ilfestival Romaeuropa: un viaggio tra letture e canzoni nell’immaginarioletterario dell’Emilia. Ha inoltre scritto canzoni per il cinema e prestato branigià editi per colonne sonore.

Il suo ultimo album di inediti come LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA,Terra, uscito nel marzo del 2017, è stato votato tra i migliori dischi dell’annonel referendum del periodico del Sole24Ore “IL”, la canzone “Chakra” è statavotata dal sito Rockit.it la seconda canzone italiana più bella del 2017 mentreil brano “Coprifuoco” è stata votata come una delle cinque canzoni piùrappresentative del decennio in un sondaggio del Corriere della Sera.

Nel settembre del 2018 viene annunciata l’uscita di un nuovo inedito, Mistica,che accompagna la pubblicazione di un doppio disco, la raccolta 2008/2018,Tra la Via Emilia e la Via Lattea che contiene due brani inediti, Mistica e Libera.

Ad ottobre dello stesso anno Brondi comunica che quest’album sarà l’ultimolavoro che porterà il nome del progetto LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA, che vedrà la sua fine al termine di un tour (quasi interamenteesaurito) nei teatri più prestigiosi.

A novembre, in concomitanza con l’inizio del tour, esce per La Nave di Teseoil libro “2008-2018: dieci anni tra la via Emilia e la via Lattea” che contienetra gli altri i contributi di Lorenzo Jovanotti, Francesco De Gregori, DariaBignardi e tanti altri.