Archivi categoria: podcast

Medimex: mercoledì 15 settembre prima giornata con Laurie Anderson e Psicologi. Inaugurazione della mostra Pictures of you, Opera tridimensionale 3D WAVES sulla facciata del Castello Aragonese, RadioMedimex.

La prima giornata ospita Laurie Anderson e Psicologi. In programma le inaugurazioni della mostra Pictures of you, sull’irripetibile stagione dei concerti internazionali degli ’80 in Puglia e dell’opera tridimensionale 3D WAVES sulla facciata del Castello Aragonese

Continua la lettura di Medimex: mercoledì 15 settembre prima giornata con Laurie Anderson e Psicologi. Inaugurazione della mostra Pictures of you, Opera tridimensionale 3D WAVES sulla facciata del Castello Aragonese, RadioMedimex.

Intervista ai C’mon Tigre, live il 29 luglio al SEI Festival

Intervista ai C’Mon Tigre su RKO che tornano in Puglia per un paio di date, il 29 luglio sono protagonisti al Sei Festival 2021 in Salento (Castello Volante di Corigliano d’Otranto). Un progetto dall’estetica molto forte, le collaborazioni, i dischi fino ad arrivare alla performance live.

Continua la lettura di Intervista ai C’mon Tigre, live il 29 luglio al SEI Festival

IL VENTENNIO. 20 luglio 2001, 20 luglio 2021.

“Avere vent’anni è avere sogni grandi” (Assalti Frontali). C’è stato un tempo in cui avere vent’anni non significava solo sognare, ma anche proporre un sistema economico differente, un mondo migliore non basato su fiorellini e poesie, e nemmeno su utopie e tarantelle. Un mondo nel quale gli scambi culturali, umani, professionali non obbediscono alle leggi di mercato e a quelle finanziarie, ma sono misurati con il peso di ogni singola goccia di sudore. É quella l’economia per noi ed era quella l’economia per il popolo di Genova, come lo era stata per il popolo di Seattle nel 1999.

Continua la lettura di IL VENTENNIO. 20 luglio 2001, 20 luglio 2021.

SOUNDWELLEN PRESENTA PYRAMIDEN SHOWCASE – 18 LUGLIO – SKYBAR Hotel S.Martin Giovinazzo

Torna l’appuntamento estivo con il collettivo SoundWellen sui tetti di Giovinazzo.

Sarà infatti nuovamente lo SkyBar dell’Hotel S.Martin di Giovinazzo – già location in queste settimane per The Sound of Sunset, la trasmissione estiva del giovedì di RKO – ad ospitare il nuovo episodio del percorso di ricerca musicale dei promoter giovinazzesi, ancora una volta alle prese con un esclusivo showcase dedicato alla musica elettronica made in Puglia.

Protagonisti per la parte live della serata del 18 luglio i componenti del duo Pyramiden, Marco Cassanelli e Deckard, che porteranno in terrazza dal tramonto in poi il loro show basato su modular, drum machines e synth suonati dal vivo. I due produttori, che hanno all’attivo numerose releases con label nazionali ed internazionali, concerti e dj set in Italia e in Europa, fanno confluire i loro background in un nuovo progetto dalle sonorità techno armoniche e sperimentali. Un viaggio immaginifico, atmosfere da viaggio nordico, energia granitica, vibrazioni profonde per visioni di avamposti lontani.

Prima e dopo il live ad animare lo SkyBar la selezione di Gioacchino D’aniello aka Hudby Pole, dj barese con un lungo percorso alle spalle come resident e ospite di diversi locali su tutto il territorio nazionale, dove ha suonato accanto a nomi del calibro di Ivan Smagghe, Pan-Pot, Marcel Dettman, Octave One e tanti altri. Oggi lo troviamo alle prese con una ricerca sempre più mirata all’avanguardia nel suo lavoro di dj e producer.

Con la memoria ancora viva del bellissimo evento dell’estate 2020, vi invitiamo a partecipare e godervi il clamoroso panorama del centro storico di Giovinazzo accompagnato dalla ricca offerta musicale proposta da Soundwellen. Tutte le info sulle modalità di accesso sull’evento ufficiale.

Se volete rivivere gli episodi precedenti ed entrare in pieno mood, qui trovate i video dei live integrali dell’edizione 2020:

Moodintrigo live @Soundwellen showcase – SkyBar 2020

Glanko live @ Soundwellen showcase – SkyBar 2020

Foto di Alessia Cortese e Angie Gillman

La festa del cinema in liberta’. in liberta’, ho detto!

La Festa del Cinema in Libertà è giovane, giovanissima. Ha soltanto quattro anni ma è già una realtà consolidata. Si svolge come ogni anno negli spazi aperti ed accoglienti dell’ExPostModerno, in via Napoli 264. Forse è proprio la location a dare alla Festa quel sapore di classico, di presenza costante nel tempo… o forse è un sapore che ci inventiamo noi vecchietti che abbiamo vissuto, e ricordiamo, l’Arena Moderno, operativa ancora nei primi anni settanta. Comunque, godere di visioni all’aperto, lontano dai condizionatori e vicino al cielo stellato, sotto le signore che si affacciano curiose dai balconi che danno sull’arena, è una gioia a prescindere (arricchita dalla possibilità di fumare al cinema o stappare una bottiglia di birra al cinema o addentare una pizza al cinema.)

Al cinema! Il programma è come sempre molto ricco, e le proiezioni sono organizzate in collaborazione con diverse realtà associative come La Scatola Blu, Rec Movie, Progetto Gernika, INUIT, Spine Bookstore, Post Cinema, Laboratori Ottomani, Viva Comix, Gruppo LBM, Futuro Arcaico Fest, Ma:Mamma!, Associazione Tutte a Casa, Libreria 101, Associazione Culturale Abaporu e se ne abbiamo dimenticata qualcuna perdonateci. Tanto spazio all’animazione come sempre: e di questo ci parlerà Saba de La Scatola Blu, la nostra amica e coinquilina non più abusiva nel bunker de Lo Specchio Nero. Abbiamo intervistato infatti lei e Beatrice di Post Factory che ci illuminano al riguardo: per ascoltarle dovete semplicemente cliccare il link che trovate in fondo a quest’articolo.

Non solo animazione: poseremo gli occhi su film dalle tematiche urgenti come il keniano Rafiki di Wanuri Kahiu, che racconta dell’attrazione tra due ragazze figlie di rivali in politica.

Bellas Mariposas di Salvatore Mereu, capace di rappresentare una delle amicizie più belle e coinvolgenti degli ultimi anni, tra due farfalline sarde preadolescenti che si ostinano a volare anche se “circondate, siamo”.

E poi tanti cortometraggi, documentari come Tutte A Casa che racconta frammenti di lockdown tutti al femminile.

Non manca il nostro genere preferito, quello che provoca brividi lungo la schiena anche nelle serate più torride: Muori Papà… Muori è un horror russo, selvaggio e divertente nonostante provenga dalla Russia, che avremo il piacere di presentarvi noi Dikotomiko.

Ci vediamo all’ExPostModerno! Buon ascolto, e sopratutto buone visioni a tutte e tutti.

I Suoni sospesi di ZeZe G: “Remember us”. La nostra intervista

Oggi su Puglia Connection c’è ZeZe G, un progetto molto interessante, ambizioso, una nuova produzione per la Trulletto Records che apre le sue porte a sonorità più sospese, eteree, un viaggio sonoro che ci porta lontano in nord Europa. Il singolo “Remeber Us” svela tutta l’attitudine del trio, raffinato, sperimentale, ipnotico. Abbiamo intervistato Giulia, aka ZeZe G, voce del progetto che condivide con Valentino Fanizza e Carlo Petrosillo, abbiamo raccontato come è nata questa collaborazione , il singolo ed in cantiere un album.

Continua la lettura di I Suoni sospesi di ZeZe G: “Remember us”. La nostra intervista

Molla racconta “Giovani dentro”, il suo nuovo album più maturo

Molla, uno degli artisti più promettenti della nostra scena pugliese, torna su RKO (Puglia Connection) con un nuovo lavoro, un disco pieno di spunti e riflessioni che ci portano per mano a scoprire la vita dell’artista e tutto quello che la circonda. Un passo in avanti, una maturità raggiunta rispetto alle altre incisioni, una consapevolezza diversa di se, più grande rispetto a quello che ci aveva raccontato in passato, insomma a noi il disco piace!

Continua la lettura di Molla racconta “Giovani dentro”, il suo nuovo album più maturo