SOTTOTRACCIA – Segni Sonori al castello con Massimo Pasca, Max Nocco e Davide Toffolo

Sabato 16 novembre (ore 19.30 – ingresso 5 euro) le sale del Castello Volante di Corigliano d’Otranto ospiteranno l’evento Sottotraccia – Segni Sonori al Castello con Massimo Pasca, Max Nocco e Davide Toffolo, iniziativa targata #SEIWinter e creata in collaborazione con il SEI – Sud Est Indipendente Festival, CoolClub.it, Big Sur, Multiservice-Eco e Comune di Corigliano d’Otranto.

📆 ore 19.30 inaugurazione mostra “Rusty Trombone”
💿 I dieci vinili disegnati da Massimo Pasca durante i dj set di Max Nocco. Musica e disegno si incontrano per celebrare “Rusty Trombone”, il primo vinile del dj/produttore salentino.

📆 ore 20.30
🖼 Lamantice_mag showcase
Una selezione di 30 illustrazioni tratte dalla rivista Lamantice da vedere e ascoltare con la Quiet Zone.
Playlist a cura di Max Nocco

📆 ore 21.30
Davide Toffolo presenta
Davide Toffolo – Graphic Novel Is Back Unplugged a Corigliano – SHOW UNPLUGGED

📆 ore 22.30
💿 Max Nocco dj set e drawing collettivo finale della mostra “Rusty Trombone”

info: info@ilcastellovolante.it

👉 Rusty Trombone
Dieci tappe in cui la musica e il disegno si incrociano, una combinazione quella tra Max Nocco e Massimo Pasca che nasce per celebrare il primo vinile di Max Nocco, “Rusty Trombone”.
La sinergia tra i due artisti dura oramai da diversi anni, nei quali hanno portato il concetto di contaminazione artistica e musicale in decine e decine di live set, fino alla collaborazione per il lavoro di debutto del dj/produttore salentino, uscito nell’ottobre 2018.

La sfida per il disegnatore è stata quella, chissà se con successo, di disegnare immagini scordandosi di stare disegnando icone. Modalità operativa che trae spunto dai dettami della poetica surrealista, (una sorta di scrittura automatica) che si evolve lasciando scorrere il pennarello sull’onda della selezione musicale di Max Nocco. Il dj a sua volta osservava spesso, il tratto del pennarello scorrere e si faceva influenzare da questo, nella scelta dei dischi. Un tentato corto circuito tra suoni e segni.

Il risultato evidente sono dieci grossi vinili colorati, ognuno senza una immagine principale di riferimento, una ragnatela psichedelica nella quale perdersi e magari ritrovare alcuni dei pezzi selezionati durante le serate.
Le dieci tappe sono state il Normal di Taurisano, L’Essenza Teatro di Corigliano, Utopia a Galatina, Il Mangianastri di Copertino, Il Barrio Verde di Alezio, il SUD a Taranto, L’Imperatore a Porto Cesareo, Artelica a Soleto, Disconutshot a Lecce.  

“An Evening with…”: intervista con Manuel Agnelli

Ai microfoni di RKO, Manuel Agnelli ci racconta la sua avventura live da solista! Il 20 novembre sarà in concerto presso il Teatro Verdi di Brindisi ed il 22 uscirà l’album live “An Evening with…”

Qui l’intervista con Carlo Chicco

Qui trovate l’articolo completo: “AN EVENING WITH MANUEL AGNELLI

Qui la puntata completa di AvantPOP con l’intervista e brani musicali: AVANT POP XI PUNTATA

Intervista con Omar Pedrini!

Omar Pedrini, nuovamente nostro ospite in occasione della sua nuova tappa barese! Ai microfoni di AvantPOP condotto da Carlo Chicco, lo Zio Rock ci spiega il tour tra Timoria e pezzi storici che lo hanno influenzato.

Omar Pedrini sarà sul palco del Garagesound con il suo show “Dai Timoria ad oggi – Show elettroacustico”
Omar Pedrini è uno dei massimi esponenti della musica rock italiana.
Inizia la carriera nel 1986 con i Timoria, coi quali raggiunge ottimi riscontri di vendita a metà degli anni ’90, grazie agli album Viaggio Senza Vento e 2020 Speedball.

Nel 1996 pubblica il suo primo album solista, Beatnik – Il ragazzo Tatuato di Birkenhead, stampato in 7000 copie.

Nel 2002 si concede una “pausa di riflessione di cinque anni” ai Timoria e decide di intraprende la carriera solista. Debutta così nel 2004 al Festival di Sanremo con “Lavoro Inutile”, ricevendo il premio dei giornalisti. Dopo il festival, esce il suo secondo album solista, Vidomar.

Nel maggio del 2006 esce il suo terzo album solista, Pane Burro e Medicine, anticipato dal singolo “Shock”, che contiene, tra le altre canzoni, la cover di “Tre Volte Lacrime”, il brano più rappresentativo della new-wave band Diaframma.

È docente di “Laboratorio di composizione e realizzazione di una canzone pop” (30 ore) presso il master in comunicazione musicale per la discografia e i media dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia.

Nel 2009 realizza la title track della colonna sonora del film di Pupi Avati, Il Figlio Più Piccolo, dove interpreta anche un cammeo. Il 23 giugno 2010 esce un nuovo album, La Capanna dello Zio Rock, descritto dallo stesso Omar come “un bel discone con tutto il meglio dei Timoria più alcuni inediti”.

Nel 2011 inizia un tour con una nuova band, riproponendo il meglio dei Timoria e alcuni brani inediti della sua carriera solista.

Il 28 maggio del 2014, esce finalmente (dopo ben otto anni dall’ultimo album di inediti) CHE CI VADO A FARE A LONDRA? —STORIE DAL PIANETA BLU.

OMAR PEDRINI LIVE @ GARAGE SOUND BARI venerdi 14/11

Davide Toffolo, Fumetti e Cumbia

Intervista a Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti, oggi in veste di portavoce dell’Istituto italiano di Cumbia!! Ospite di RKO con Carlo Chicco. In occasione della data presso il Prospero Fest di Monopoli (Graphic Novel is Back 13 Novembre 2019) riascoltiamo l’intervista fatta nel back stage con tutta la crew.

Graphic Novel Is Back – Unplugged è lo spettacolo che Davide Toffolo, cantante dei Tre allegri ragazzi morti, ha ideato per farvi entrare nel suo nuovo, omonimo, libro a fumetti (edito da Rizzoli Lizard). La vita dell’anti-star della musica indipendente italiana, che con le sue canzoni e i suoi fumetti ha segnato almeno tre generazioni, viene messa in scena attraverso canzoni, racconti esilaranti e giochi interattivi con il pubblico.

Davide Toffolo è una rock star che fa fumetti e un fumettista che è anche una rockstar. Un’anti-star, per essere precisi. Nessuno ha mai visto così da vicino il grande cantante e disegnatore. Graphic Novel Is Back – Unplugged è un momento intimo per conoscere i segreti del disegno e della musica indipendente e per cantare le canzoni dei Tre allegri ragazzi morti come non le avete mai ascoltate.

>> questa è la puntata completa voce e musica:

subsonica “Microchip Temporale”

Su AvantPOP con Carlo Chicco, potete ascoltare i nuovi brani dei Subsonica dal disco “Microchip Temporale” A vent’anni dalla pubblicazione del disco che ha segnato in modo indelebile la scena musicale italiana, la band riavvolge il filo della storia. “Microchip Temporale” è una rielaborazione di “Microchip Emozionale” realizzato in complicità con 14 artisti che hanno, oggi per la maggior parte, l’età dei Subsonica di allora: ACHILLE LAURO, COEZ, COMA_COSE & MAMAKASS, COSMO, ELISA, ENSI, FAST ANIMALS AND SLOW KIDS, GEMITAIZ, MOTTA, M¥SS KETA, NITRO, LO STATO SOCIALE e WILLIE PEYOTE.

Il primo brano ad anticipare il disco è stato “Aurora Sogna” feat. Coma_Cose e Mamakass, in cui le voci e le parole dell’apprezzatissimo duo milanese offrono una rilettura che arricchisce uno dei pezzi più amati dai fan dei Subsonica, regalando ad “Aurora” anche una voce femminile.

Abbiamo già lanciato il primo singolo Aurora Sogna con la partecipazione di Coma Cose & Mamakass. Venerdì 8 novembre 2019 è disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali “IL MIO DJ”, il singolo dei Subsonica nella nuova versione realizzata con Achille Lauro, estratto da “Microchip Temporale” (Sony Music), album in uscita il 22 novembre.
La band rimette mano al brano più “dance” e giocoso di Microchip Emozionale per realizzarne una lettura urbangroovosa e molto attuale, che coinvolge anche Pierfunk, primo bassista del gruppo. Achille Lauro entra in scena con sapiente glamour vandalico e la festa finisce “in questura”. 

Qui la tracklist di “Microchip Temporale”:

  1. BUNCIA 2019
  2. SONDE feat. WILLIE PEYOTE
  3. COLPO DI PISTOLA feat. NITRO   
  4. AURORA SOGNA feat. COMA_COSE & MAMAKASS
  5. LASCIATI feat. ELISA 
  6. TUTTI I MIEI SBAGLI feat. MOTTA   
  7. LIBERI TUTTI feat. LO STATO SOCIALE
  8. STRADE feat. COEZ  
  9. DISCO LABIRINTO feat. COSMO 
  10. IL MIO D.J. feat. ACHILLE LAURO
  11. IL CIELO SU TORINO feat. ENSI 
  12. ALBE MECCANICHE feat. FAST ANIMALS AND SLOW KIDS
  13. DEPRE feat. M¥SS KETA  
  14. PERFEZIONE feat. GEMITAIZ

Subsonica sono un gruppo rock elettronico italiano nato a Torino nel 1996 dall’unione di alcuni esponenti della scena musicale alternativa: Samuel (cantante), Max Casacci (produttore e chitarrista), Boosta (tastierista), Ninja (batterista), e Pierfunk (bassista), sostituito poi da Vicio nel 1999.
La band, influenzata dai linguaggi musicali più sperimentali, ha rivoluzionato la scena e ha creato un sound molto riconoscibile, coniugando suoni elettronici, incisività melodica tipicamente italiana e grande carica sul palco. I Subsonica sono, infatti, unanimemente apprezzati per la potenza del loro live. 
Numerosi i premi e riconoscimenti avuti fra i quali: Premio Amnesty Italia, MTV Europe Music Award, Premio Italiano della Musica, Italian Music Award, Premio Grinzane Cavour, TRL Award, ed una partecipazione al Festival di Sanremo.
Nella loro carriera hanno pubblicato 8 album in studio: “Subsonica” uscito nel 1997, “Microchip emozionale” del 1999, “Amorematico” del 2002 che conta 100.000 copie vendute, “Terrestre” del 2005, 110.000 copie vendute, “Leclissi” del 2007, “Eden” del 2011, certificato platino, “Una nave in una foresta” del 2014, certificatoplatino, la raccolta del 2008 “Nel vuoto per mano 1997/2007”, certificata platino, e “8”, disco di inediti uscito il 12 ottobre 2018 a cui seguono un tour europeo a dicembre 2018, la tournée italiana nei palazzetti (febbraio 2019) date estive nei principali festival italiani. Il 22 novembre 2019 i Subsonica pubblicheranno “Microchip Temporale”, una speciale riedizione di “Microchip Emozionale” in collaborazione con alcuni dei nomi più importanti del panorama musicale italiano.

MANUEL AGNELLI Esce il 22 novembre il vinile in tiratura limitata di “An Evening With Manuel Agnelli”

“AN EVENING WITH MANUEL AGNELLI”: un’edizione speciale per chi vorrà rivivere le emozioni dello spettacolo con protagonista assoluto il frontman degli Afterhours

6 novembre 2019 – Il leader degli Afterhours non smette mai di stupire e, in occasione delle nuove date del tour da solista nei teatri, ha deciso di pubblicare il vinile di “An Evening With Manuel Agnelli” in uscita il 22 novembre su etichetta Island Records.
Una bellissima sorpresa per tutti i fan del musicista milanese che avranno la possibilità di acquistare il vinile nei negozi tradizionali e potranno già da ora pre-ordinare e pre-salvare l’album a questo link: https://isl.lnk.to/aew

Questa edizione speciale in tiratura limitata è testimonianza dell’omonimo tour che lo vede protagonista assoluto, insieme al polistrumentista Rodrigo D’Erasmo, in uno spettacolo inedito che unisce intrinsecamente la musica, la letteratura, il racconto nelle sue mille sfaccettature e il dialogo col pubblico.

Il vinile raccoglie alcuni dei brani e dei momenti più coinvolgenti registrati durante il live in cui si alternano le versioni rivisitate delle canzoni degli Afterhours alle cover che hanno influenzato il percorso musicale di Manuel e hanno ispirato la sua poetica.
Una nuova opportunità per conoscere il lato artisticamente più intimo di uno dei personaggi più iconici della contemporaneità musicale del nostro Paese.

“L’esperienza di questo tipo di spettacolo in teatro è stata prima di tutto liberatoria – racconta Manuel – Ho sempre pensato che il concerto dovesse essere un lungo viaggio privato, con un suo ritmo interiore preciso. Quando suono con la band ho ancora quel desiderio, quella voglia di perdermi totalmente dentro l’energia e, a volte, la violenza del suono. Non ho mai parlato molto sul palco prima di oggi, perché mi sembrava di interrompere e rovinare quel flusso di energia.
Riuscire a raccontare delle storie mi ha fatto scoprire la possibilità di un rapporto diverso con chi ci viene a sentire, magari meno ancestrale e meno istintivo, non necessariamente più complice, ma più sfumato, più dettagliato, in qualche modo più consapevole. 
Mi ha fatto scoprire un nuovo me. Mi ha dato l’opportunità di portare sul palco anche quella parte che era rimasta privata e che tutti i miei amici conoscevano. Mi ha fatto sentire meno prigioniero di un personaggio e, per questo, ancora più orgoglioso di poterlo essere quando voglio.
Soprattutto, mi ha dato la possibilità di prendermi la totale responsabilità della mia musica senza il guscio della band. 
Anche il pubblico è meno schermato, meno protetto dal buio completamente anonimo dei grandi concerti e i risultati sono una intimità e una condivisione, soprattutto nei silenzi, impossibili altrove. 
Non è necessariamente meglio o peggio. E’ diverso.  
In un momento in cui il live sta tornando prepotentemente ad essere la forma principale di comunicazione della musica è molto stimolante sviluppare tante differenti possibilità di linguaggio. Curarne la produzione sonora nei dettagli, già sul palco, come parte della scrittura del progetto è il nostro tentativo di esaltarne l’unicità, la magia, che raramente compaiono nelle produzioni fatte in studio.
Questo vinile non è che il tentativo di fermare un momento speciale. Fare sentire la gente che ascolta la nostra musica come parte indispensabile di essa. Quella che gli dà un senso più grande.
Un gesto, nel rivendicare il ritorno alla potenza della musica live, un regalo, che facciamo prima di tutto a noi che ci abbiamo lavorato e speriamo anche a voi che lo ascolterete, per lasciare una traccia di un’emozione che abbiamo creato insieme”

Questa la tracklist:

LATO A
MARTHA                                
TI CAMBIA IL SAPORE                       
VIDEO GAMES                       
MALE DI MIELE                                 
SHIPBUILDING                                              

LATO B 
STRATEGIE                                         
BALLATA PER LA MIA PICCOLA IENA                                    
QUELLO CHE NON C’E’                      
PERFECT DAY                  

Queste le date del tour:

18.11 Roma, Auditorium Conciliazione
20.11 Brindisi, Teatro Verdi
22.11 Verona, Teatro Filarmonico
23.11 Brescia, Teatro Display
26.11 Ravenna, Teatro Alighieri
28.11 Varese, Teatro Open Job
30.11 Bologna, Auditorium Manzoni
02.12 Como, Teatro Sociale
04.12 Venezia, Teatro Goldoni
06.12 Firenze, Tuscany Hall
07.12 Asti, Palco 19
09.12 Parma, Teatro Regio
10.12 Milano, Teatro Degli Arcimboldi

Mr Bricks and The Rubble! Intervista con Dario Mattoni

In studio con Carlo Chicco su AvantPOP c’è Dario Mattoni, voce dei Mr Bricks!!

Nuova uscita discografica per l’etichetta Bobo Records che questa volta con la band Mr. Bricks & the Rubble ha deciso di puntare su sonorità rock’n’ roll con il disco “Busy” uscito il 29 settembre.

L’intervista completa di musica la trovate in podcast sulla nostra pagina spreaker!

Grazie al supporto di Puglia Sounds l’etichetta Bobo Records ha deciso di puntare sul rock’n roll e di sposare il progetto discografico “Busy” della band Mr. Bricks & the Rubble con la direzione di Antonello Boezio e la collaborazione di Massimo Stano, Annamaria Demeo, Alceste Ayroldi e la distribuzione digitale della casa discografica “Fragola dischi” di Donato Maiuri.

L’album “Busy” avrà al suo interno brani rock’n’roll molto ballabili, ma anche country ballad e sfumature indie. Il lavoro in studio ha dato modo al trio di lavorare direttamente sul suono, dando ai brani una decisa virata verso un rock’n’roll modernista, accattivante e orecchiabile che amalgama la grande tradizione con le influenze dalla nuova scena internazionale che risulta essere particolarmente attiva nei paesi nord europei e soprattutto nel nord america grazie al revival guidato da band quali Nick Curran, J.D. McPherson, Nick Waterhouse (famoso per il suo singolo Katchi feat. Ofenbach) Heavy Trash di Jon Spencer, e Jack White.

Mr.Bricks & the Rubble elabora così un sound in cui tradizione e innovazione si incontrano, utilizzando agevolmente slap-delay e chitarre distorte, ritmiche serrate ma con arrangiamenti molto ariosi e ballabili. All’attivo da poco più di un anno “Mr. Bricks & the Rubble” è un trio di rock’n’rollvintage composto da tre adoratori del sound retrò, professionisti di lungo corso e uniti dalla stessa visione della musica con la lancetta spostata indietro agli anni ’50, ma con un occhio vigile alle nuove sonorità delle produzioni odierne. Il trio ha all’attivo svariate esibizione live in club, dove ha avuto modo di mettere a punto il suo sound, diretto e coinvolgente al contempo, e soprattutto di costruire solide basi per le prime produzioni originali. La band è costituita dal cantante e chitarrista Dario Mattoni in arte Mr. Bricks, da anni impegnato in band quali Rekkiabilly e Bomba Titinka (con i quali ha inciso diversi dischi e fatto numerosi tour in Italia e all’estero), dal batterista Nicola De Liso (nel suo background importanti band quali Quarta Parete, Folkabbestia e Good Ole Boys) e dal contrabbassista Dado Penta (con diverse produzioni e collaborazioni alle spalle, The Bumps, Magic Sun). La distribuzione digitale verrà seguita dalla nascente casa discografica tarantina “Fragola Dischi” di Donato Maiuri che renderà l’album scaricabile dai maggiori online store dal 15 ottobre online già il singolo “You’ll never be mine” e il video del singolo.

Prossime date l’8 novembre presso il Quadro club a Putignano(BA), e il 12 novembre presso il Prinz Zaum a Bari.

“Unpopositivo”: Intervista ai Respiro

Intervista ai Respiro su AvantPOP con Carlo Chicco. UnPOPositivo, in uscita con l’etichetta Discographia Clandestina, è un lavoro discografico diverso rispetto al loro primo album “A Forma di Ali”, pubblicato nel novembre 2015 e premiato con la Targa d’Autore Controcorrente nel dicembre 2016. Il disco è una nuova carta d’identità contenente un pop d’autore che diviene pulsante con l’aggiunta di violino, multipad e sequenze di elettronica. Il singolo di esordio omonimo dell’album, in uscita in anteprima il 18 Febbraio sul web magazine Le Rane, è il manifesto della “politica” musicale dei Respiro, una visione che si estenderà per tutte le otto tracce del disco, non tralasciando però gli aspetti più intimi della quotidianità: l’amore, la separazione, la paura. Randagio è uno dei brani più forti presenti nel disco: la canzone è ispirata alla clochard Maria Silvia Spolato, intellettuale e matematica degli anni ’70, che fu costretta al vagabondaggio dopo aver rivelato la sua omosessualità. In “UnPOPositivo” non mancano le collaborazioni con alcuni musicisti del panorama Salentino, infatti nel brano Abissi è presente un featuring con Carmine Tundo, deus ex machina de La Municipàl.

I RESPIRO sono un duo electro-pop/alternative hip-hop salentino, che parte dal violino elettroacustico di Francesco Del Prete e dalla voce di Lara Ingrosso per poi spingersi verso loop-machine, pedaliere multieffetto, tastiere e percussioni elettroniche, alla ricerca di un sound a metà tra la scuola americana e la canzone d’autore italiana. Il primo disco dei Respiro è stato “A forma di ali” (Targa d’autore controcorrente 2016), pubblicato nel 2015. Questo primo lavoro era più acustico e minimale, ancora molto distante dalla rivoluzione avvenuta nel progetto Respiro con il secondo disco, “unPOPositivo”, pubblicato nel febbraio 2019 ed emblematico della nuova direzione musicale ed estetica del progetto. Il concept estetico dell’album è la pop-art come celebrazione di quel pop che tratta di argomenti importanti e che è capace di arrivare al pubblico con un linguaggio immediato e accattivante. Ed è proprio questo che cercano di fare Lara e Francesco con gli otto brani dell’album, affrontare tematiche di natura sociale, quali l’emarginazione, il generale sentimento di inadeguatezza, i diritti LGBTQI ecc… con un atteggiamento “positivo”, volto alla crescita e all’evoluzione personale. Nel disco è anche presente un featuring importante con il frontman de La Municipàl, Carmine Tundo sul brano“Abissi”

Francesco Del Prete, violinista e compositore salentino, inizia il suo percorso musicale con gli studi classici per poi appassionarsi al mondo della musica etnica, dell’elettronica e al jazz in particolare. Nel 2009 pubblica il suo primo album “Corpi d’Arco” e nel 2018 inizia a lavorare ad un progetto sperimentale con il batterista Diego Martino. Il 4 ottobre 2018 pubblica il singolo di lancio della nuova produzione, “Gemini”.

Lara Ingrosso affina le sue tecniche artistiche attraverso numerosi stage e corsi con maestri come Peppe Vessicchio, Luca Pitteri, Alejandro Martinez, Elisa Turlà (1° e 2° livello Metodo Estill Voice Craft, diploma CFP) e tanti altri. Nel 2016, si avvicina al mondo della musica per il cinema e dà vita al suo Soundtracks project. Nello 2018 il film “Things as they are” trionfa ai Los Angeles Film Awards e i New York Film Awards e Lara vince il premio per la miglior colonna sonora ai Diamond Film Awards e ai London City Film Awards per il cortometraggio “Dustland” di Davide Cantelmo. Il 23 Novembre pubblica il suo primo album di colonne sonore Soundtracks Project Vol.1.