HUGO RACE in concerto a Molfetta

HUGO RACE in concerto alla Cittadella degli Artisti di Molfetta

 

Il 5 maggio 2019 HUGO RACE FATALISTS live a Molfetta nella Cittadella degli Artisti!

Un ritorno imperdibile, unica data in Puglia!

 

HUGO RACE FATALISTS
“Taken by the Dream”

Dopo le recenti escursioni di Hugo Race nell’elettronica mondiale (“Bir Bir Ruya” di Dirtmusic e “Gemini 4”) e nel blues del 21° secolo (“John Lee Hooker’s World Today”), l’ex Bad Seed torna a far parlare di sé come HUGO RACE FATALISTS con un nuovo album di canzoni folk moderne, dal titolo Taken By The Dream: un arazzo profondo e oscuro di complessi stati emotivi illuminati da momenti mercuriani di luce e grazia abbaglianti. Taken by The Dream sarà pubblicato su Glitterhouse Records, Goodfellas in Italia, il 26 aprile 2019.

Registrato in collaborazione con Diego Sapignoli e Francesco Giampaoli (membri dei Sacri Cuori) gli ospiti in studio includono Chris Brokaw (ex Dirtmusic, Come, Codeine), Bryan Colechin (The True Spirit), la violinista Vicki Brown ( Calexico), la cantante pop neozelandese Lisa Crawley, Giovanni Ferrario (Scisma, PJ Harvey) e le apparizioni “cameo” del socio musicale di lunga data Michelangelo Russo.

Domenica 5 maggio 2019 Taken by The Dream sarà presentato live nell’unica data pugliese del tour italiano

opening act: Good Moaning

Edoardo, Davide e Lorenzo sono i Good moaning.
Nel gennaio 2016 iniziano a scrivere e ad arrangiare i brani del loro primo EP “Hello, parasites” (luglio 2016), nel quale già si nota la propensione della band a proporre strutture non sempre convenzionali e l’attenzione ai contrasti dinamici ed emozionali fra psichedelia e sonorità più ruvide.
Iniziano un’intensa attività dal vivo che li tiene impegnati fino alla pubblicazione di “Dawn”, singolo in anteprima su Ondarock che si discosta dai suoni aspri dell’EP per dare spazio ad ambientazioni dilatate e di stampo barrettiano.
Nel 2018 inizia la produzione del primo full length, “The Roost”, in cui si avvalgono della collaborazione di Francesco Castrovilli (recording, mixing) e Marco Menchise (basso).
The Roost è il primo disco di Good moaning, pubblicato il 22 febbraio 2019.
Musica sussurrata per non disturbare il respiro pesante del mostro nell’armadio, in bilico sull’orlo del precipizio oltre il quale si intravedono lande desolate e parchi abbandonati.
The Roost è il sorriso che si rivela essere una gabbia di denti,
ed è il limbo di sensazioni in cui il trio pugliese trasporta l’ascoltatore fra paesaggi sonori rarefatti, atmosfere sognanti ed esplosioni corali e liberatorie.

Arezzo Wave Music Contest Puglia. Provinciali BAT

Venerdì 3 maggio le selezioni provinciali BAT @ La Cittadella degli Artisti – Molfetta

Arezzo Wave Band, uno dei contest musicali più importanti d’Italia continua il suo iter live in Pugliaala ricerca delle band emergenti più interessanti ed attuali. Dalle selezioni provinciali si decideranno i finalisti regionali, che si contenderanno un posto sullo stage nazionale.

Venerdì 3 maggio presso La Cittadella degli Artisti di Molfetta, si terranno le selezioni provinciali per la BAT. Sono cinque le band che si giocheranno un posto in finale regionale. In palio la partecipazione, non solo all’Arezzo Wave Love Festival in Toscana, ma anche collaborazioni con kermesse nazionali e internazionali e soprattutto il palco del Primo Maggio Roma 2020.

Il barese Walter Celi, vincitore di AREZZO WAVE MUSIC CONTEST PUGLIA lo scorso anno, si è esibito il primo maggio in piazza San Giovanni a Roma, difronte a più di cinquecentomila spettatori per questa edizione quasi tutta italiana.

Venerdì 3, a sfidarsi sul palco della Cittadella degli Artisti di Molfetta ci saranno: FUKJOFUNK YOU,KAPUT BLUEMISGAPARACADUTISTI IN BORGHESE.

La giuria, composta da professionisti del settore, sotto la supervisione del responsabile regionale Carlo Chicco, avrà l’arduo compito di scegliere una sola band.

La Cittadella degli Artisti via Bisceglie km 775 Molfetta – Start h 21.30

Le Selezioni sono curate dall’Ass. Microsolco in collaborazione con l’emittente RKO (www.rkonair.com)

Reale Virtuale e Immaginario: Intervista a Qadim Haqq tra afrofuturismo e techno

Abdul Qadim Haqq, noto anche come Haqq e The Ancient, è un artista visivo americano nato e cresciuto a Detroit, nel Michigan. È considerato l’ambasciatore d’arte numero uno di Detroit per gli artisti di musica techno di fama mondiale.
Intervistato per RKO da CLaudia Attimonelli e Lorenzo Montefinese negli spazi di EXP Records – Vinyl & DJ Shop, Qadim Haqq è oggi protagonista di “Reale Virtuale e Immaginario”, un evento straordinario nato dalla collaborazione tra il Centro Studi e Ricerche di Apulia Film Commission e i Corsi di Scienze della Comunicazione – Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione (Uniba), con la partecipazione di MEM – Mediateca Emeroteca Musicale – e di S/Murare il Mediterraneo.

Ascolta l’intervista ad Abdul Qadim Aqq, The Ancient, presso l’ EXP Records di Bari

Doppio appuntamento, venerdì 3 maggio, all’Ateneo di Bari e alla Libreria Prinz Zaum per esplorare l’immaginario afrofuturista con due ospiti d’eccezione: A Qadim Haqq, l’artista visuale della scena musicale di Detroit, e Andrea Benedetti, producer romano e profondo conoscitore delle musiche black. L’edizione di quest’anno si propone di esplorare archetipi, ossimori e matrici degli scenari black connessi con il futuro attraverso le opere pittoriche e i fumetti di A Qadim Haqq e la narrazione sonora di Andrea Benedetti.

La fantascienza black, spesso ispirata alla deportazione nelle navi negriere dei futuri schiavi verso l’America, insieme alle sonorità della techno e dell’electro, sono espressioni di una tragedia umana vecchia di 400 anni e che oggi ritorna quanto mai attuale, a causa delle inarrestabili morti nei mari del Mediterraneo. Il seminario inizia alle 15 con i saluti istituzionali della presidente di Apulia Film Commission, Simonetta Dellomonaco, del Direttore del Dipartimento ForPsiCom, Giuseppe Elia, di Anna Montefalcone (Centro Studi e Ricerche di AFC) e dei coordinatori dei Corsi di Scienze della Comunicazione, Filippo Silvestri e Ylenia De Luca.

Prosegue con l’introduzione sull’Afrofuturismo di Claudia Attimonelli (MEM, ForPsiCom) con le storie della musica nera di Andrea Benedetti (Mondo Techno, Roma), a seguire l’atteso talk con l’artista e illustratore A Qadim Haqq (Detroit) e la partecipazione del Gruppo di Ricerca MEM, composto da Grazia Ciani, Michele Di Stasi, Lorenzo Montefinese e Roberta Troiano. Le conclusioni sono affidate a Paola Zaccaria (S/Murare il Mediterraneo). Partecipano gli studenti dell’Ipsia Santarella.

Alle 19.30 l’evento continua alla libreria Prinz Zaum per una presentazione audiovisuale del volume “Mondo Techno” (Stampa Alternativa 2018) di Andrea Benedetti e per lo straordinario live painting di Qadim Haqq. L’Artista di Detroit esporrà per l’occasione le preziose opere, copertine di vinili di culto della scena di Detroit e le tavole di prossima pubblicazione relative al graphic novel, The Book of Drexciya.

Nato nell’alveo della diaspora africano-americana, l’afrofuturismo parte da alcuni assunti fondamentali: l’omologia tra schiavo, alieno e robot derivata dall’esclusione dei neri dall’ordine del discorso sul futuro e sullo sviluppo tecnologico e maturata in seguito alla tragedia della schiavitù e delle morti occorse durante le deportazioni del Middle Passage. L’estetica di A Qadim Haqq restituirà il senso di questo movimento, che include tra gli altri, le opere di Sun Ra and the Arkestra Miles Davis e Jimy Hendrix, Basquiat, John Akomfrah, Kodwo Eshun, Octavia Butler, Missy Elliott, Grace Jones, Rihanna, Erykah Badu, Drexciya, Jeff Mills, fino al recente successo cinematografico di Black Panther e Spiderman into the Spiderverse.

Afrofuturismo è un termine di recente adozione che si riferisce alle culture nere metropolitane che si muovono tra cinema, letteratura fantascientifica, musica (hip hop e techno), grafica e produzione di videoclip. L’immaginario che ne deriva reca i segni del passato ancestrale e del futuro mai accaduto, al punto che il termine in sé a primo impatto risuona come un ossimoro. Dai primi scritti in cui compare la parola Afrofuturismo – 1992, Mark Sinker: Loving the alien su The Wire e 1993, Mark Dery: Black to the future. Afrofuturism – ad oggi, l’afrofuturismo riceve sempre più attenzione da parte di media e pubblico, coinvolge cinema, moda e architettura, in particolare inscenando spazi urbani distopici, dove esperire multiversi.

Haqq insieme ad Andrea Benedetti, la memoria storica dell’avvento della techno in Italia, fondatore di Tunnel e infaticabile diffusore delle musiche black nordamericane, insieme al Gruppo di Ricerca MEM ci immergeranno nelle atmosfere acquatiche di mondi sommersi.

ArezzoWave al Concerto del Primo Maggio Roma

 

ArezzoWave al Concerto del Primo Maggio

Walter Celi, vincitore dell’edizione 2018 di Arezzo Wave Contest, si esibito  in diretta sulla Rai  Il polistrumentista pugliese nel cartellone della storica kermesse di piazza San Giovanni

Arezzo, 30 aprile 2019 – Da Arezzo al “Concertone” in diretta nazionale sulla Rai: è Walter Celi, il polistrumentista pugliese che ha vinto l’edizione 2018 di Arezzo Wave Contest, tra i più importanti concorsi  in Italia per musicisti emergenti e chedomani si esibirà sul palco di piazza San Giovanni a Roma, in occasione dello storico Concerto del Primo Maggio, in onda su Rai Tre dalle 15 a mezzanotte.

 

“Sono molto elettrizzatoe davvero grato per questa opportunità – affermaCeli, al Concerto del Primo Maggio in duo col trombettista DonnyBalice – . Per me Arezzo Wave è importantissimo, non solo come trampolino di lancio. È un punto di arrivo per il mio progetto solista e, al contempo, un punto di partenza, che mi sta spronando a fare sempre di più e a dare sempre il massimo nella musica, così come nella vita. Arezzo Wave è il contest che avrei voluto vincere, anche per la sua grande storia”.

 

Tra le novità di quest’anno, c’è proprio la collaborazione del concorso con la storica kermesse romana: “L’occhio del Primo Maggio è sempre vigile sulla scena emergente, la segue con interesse anche a telecamere spente, durante tutto l’anno, alla costante ricerca dei talenti che si esibiscono magari nei piccoli live club della penisola – dichiara Mauro Bonelli, direttore del Concerto del Primo Maggio – . La partnership con Arezzo Wave– e col suo grande network nazionale – rafforza e rende ancor più capillare la nostra ricerca dei progetti emergenti più interessanti ed attuali”.

Attualmente si stanno svolgendo le fasi regionali dell’edizione 2019 del contest, alla fine delle quali verranno proclamate le venti migliori band. Tra queste venti, la giuria “all stars” Amici Attivi di Fondazione Arezzo Wave, presieduta da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, decreterà il vincitore ufficiale del concorso. Tre le categorie in gara: Arezzo Wave Band, lo storico contest live aperto a tutti; Arezzo Wave Music School, per artisti singoli o per gruppi composti da musicisti tutti under 35 di cui almeno uno iscritto ad una scuola superiore; Arezzo Wave Ius Soli, per artisti singoli o per gruppi con almeno un musicista di seconda generazione.

 

Tutte le informazioni sono online sul sito www.arezzowave.com.

uno maggio taranto 2019 VI edizione #unomaggioliberoepensante

UNO MAGGIO TARANTO 2019
VI edizione
Le novità di #unomaggioliberoepensante

Tutto pronto per la sesta edizione di Uno Maggio Taranto Libero e Pensante. La manifestazione,interamente autofinanziata, è stata organizzata dal Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, un gruppo di operai e cittadini formatosi a seguito del sequestro degli impianti inquinanti dell’Ilva nel 2012.
L’inizio del concerto è fissato per le ore 14, sotto il titolo “Chi pensa di averci in pugno sappia che i pugni abbiamo appena cominciato a stringerli”. La direzione artistica è affidata a Michele Riondino, Roy Paci e Diodato. A condurre l’evento saranno Valentina Petrini, Valentina Correani e Andrea Rivera. Sul palco del Parco Archeologico delle Mura Greche si alterneranno Max Gazzè, Elio, Malika Ayane, Colle der fomento, CorVeleno, Andrea Laszlo De Simone, Viito, The Winstons, Dimartino,
Epo, Mama Marjas, Tre Allegri Ragazzi Morti, Istituto Italiano di Cumbia, Terraross, Bugo, Sick Tamburo, Bobo Rondelli, Maria Antonietta, Ainé, Misspia e Brigata Unomaggio.
Le novità degli ultimi giorni riguardano il gran ritorno di Vinicio Capossela accompagnato da una special band capeggiata da Roy Paci, Daniele Sepe e Alessandro “Asso” Stefana oltre alla partecipazione degli “Oesais”: Toti e Tata (Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo) saliranno sul palco dell’unomaggiotaranto per un’irresistibile parodia dei grandi successi degli Oasis, rigorosamente in dialetto.
Artisti 7607 darà il suo contributo per sostenere le spese SIAE. La musica, come ogni anno, sarà un megafono per la condivisione di idee. Come nelle passate edizioni, sul palco di #unomaggioliberoepensante si darà voce alle tante realtà nazionali e internazionali impegnate nella difesa dei territori e in prima fila per la tutela dei diritti universali. Tra i movimenti in lotta per l’ambiente, tornano anche quest’anno i No Tav e i No Tap, quest’ultimi accompagnati dal sindaco di Melendugno Marco Potì ed Enzo Di Salvatore, docente di diritto all’Università di Teramo, che spiegherà la follia di continuare ad attingere alle fonti fossili. Presente anche “Bagnoli libera” e in collegamento Skype i ragazzi di “Stop biocidio” che si battono contro la devastazione ambientale nella “terra dei fuochi“ e che hanno organizzato un primo maggio anche a Napoli. Incontreremo anche il referente italiano degli Ende Gelände, un’alleanza per la giustizia climatica globale che, attraverso azioni di disobbedienza civile chiede l’immediato ritiro del carbone in Germania. Riprendendo il fil rouge delle precedenti edizioni, le donne saranno anche quest’anno protagoniste di interventi significativi: presenti le “Mamme da nord a sud”, le mamme “no Pfas” del Veneto che si battono contro l’inquinamento delle falde acquifere e le mamme lucane, a conferma dell’unione con cui rispondiamo alle politiche separatistiche del governo. Da Buenos Aires invece, il video messaggio delle madri di Plaza de Mayo, le donne coraggiose che da 40 anni chiedono verità e giustizia per i loro figli scomparsi, i cosiddetti deseparecidos.
In continuità con la resistenza di donne come le mamme di Federico Aldrovandi e Vittorio Arrigoni, il Comitato ha fortemente voluto la partecipazione di Ilaria Cucchi, esempio di costanza e perseveranza con cui ha abbattuto il muro di omertà che ha circondato la morte del fratello, rendendogli giustizia. Tramite un collegamento Skype durante il concerto racconterà i difficili anni spesi a difendere la memoria di Stefano.
Sarà ospite di #unomaggioliberoepensante anche Mauro Biani, vignettista per diverse testate giornalistiche tra cui “Il Manifesto” e “Left. Con le sue eccezionali vignette affronta i temi più scottanti prendendo spesso di mira i politici, lo Stato e le leggi che mortificano l’umanità dei “più deboli”.
In collegamento dalla Capitale, anche Christian Raimo: scrittore, giornalista e assessore alla Cultura, senza tessere di partito, nel III municipio di Roma. Riteniamo la sua attività, orientata ad un nuovo concetto di politica che parte dalla ri-progettazione della cosa pubblica fino alla ferma condanna di ogni forma di discriminazione cui l’attuale governo è sempre più esplicitamente incline, un modello efficace di partecipazione sociale alla quale ci sentiamo particolarmente vicini.
Accoglieremo poi il papà di Lorenzo Orsetti, il 33enne italiano ucciso in Siria (Rojava)
combattendo al fianco dei curdi, facendo propria la battaglia di un popolo oppresso.
Saremo in collegamento anche con Mimmo Lucano, sindaco sospeso di Riace, diventato un simbolo dell’accoglienza dei migranti. Infine dalla Sicilia, ascolteremo il video messaggio di Pietro Marrone, il pescatore-comandante della nave Mare Jonio della Ong Mediterranea che, disobbedendo all’alt della Guardia di Finanza, ha soccorso e salvato 49 migranti in acque libiche ed è ora indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Chiudere con la testimonianza di chi mette la propria vita a servizio degli altri è la conclusione che il Comitato ha scelto per ribadire un “no” irremovibile contro ogni forma di discriminazione che anteponga l’interesse economico e politico alla salvaguardia della vita umana. Nel parco è prevista un’area per i disabili. Inoltre, sarà possibile seguire l’evento nella lingua deisegni. Il concerto sarà trasmesso in diretta, in esclusiva nazionale, su Canale 85 e Antenna Sud (canale 13) del digitale terrestre oltre che in streaming sui canali Facebook delle rispettive emittenti e su www.canale85.it o www.antennasud.com.

Per ulteriori informazioni:
www.liberiepensanti.it
Facebook: Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti
Twitter: @liberiePensanti
Instagram: liberiepensanti
mailto: info@liberiepensanti.it

1° MAGGIO BARESE

SOUL CLUB & BUG
CON IL PATROCINO DEL COMUNE DI BARI
presentano IL “1° MAGGIO BARESE

Il Parco 2 Giugno si trasforma in un villaggio caleidoscopico nel quale trascorrere l’intera giornata di festa, tra realtà e immaginazione, lasciandosi trasportare da suoni e performance per grandi e piccini.

La proposta musicale è ampia e variegata: spazia dal JAZZ al ROCK, dal RAP all’AFRO, dal SOUL all’HOUSE, fino ad arrivare alle nuove sonorità della musica ELETTRONICA.

LINE UP

LIVE
Swingers Ensemble
Stefania Dipierro: Base Terra x Tre
Il ballo del Mattoni
The Rumblers Trio
Il vero che muore
SuDjembè AfroPercussion
Uramawashi
Veronica Verri

DJ
Nicola Conte
Pasquale Trentatre
Andrea Fiorito
Claudio De Tullio
Maurizio Laurentaci
Michele Lamparelli
LILLO ©™
Gigi Verdoscia
Innocent Soul
Tomy Piscitelli
DJ Misspia
Carlo Chicco (RKO)
Cloud Danko
Vito Santamato
KEEDOMAN
Mista Panzeeny
Dj Fato
Cecca aka Francesca Citarella
Valentino DJ
Sylvia aka Silvia Rosiello
Vincenzo Altini
Eddy De Marco & Les Flappers- Swing Bari
Piero Rosiello
Francesco Caiaffa

Il Soul Market,
con più di 20 artigiani e artisti pugliesi selezionati, che presenteranno abiti d’epoca, oggetti da collezione e design auto-prodotto.

Mercatino del libro
in collaborazione con SPINE Temporary Small Press Bookstore

Mercato del disco
per collezionisti e appassionati di musica, con espositori da tutta Italia e migliaia di dischi usati da selezionare!
Info per espositori: Franco Lastilla

Il giardino dei bimbi
dove i più piccoli e le loro famiglie, potranno divertirsi con giostre,
gonfiabili, teatrino delle marionette, animatori, giochi e intrattenimenti.

Lezioni gratuite con Silvia Poyel Schembari del centro Pilates e Yoga Equilibrya: ore 11 yoga, ore 13 pilates, ore 15 yogilates. Portare un tappetino e un asciugamano che funge da cuscino, scalzi o con calzini.

AREA FOOD
con eccellenze pugliesi
Carne alla brace
Piatti vegetariani
Panzerotti

Area beverage: 3 bar

Presenta Alessandro Antonacci

INGRESSO GRATUITO

AVANT POP: news interessanti per chi ama Joy Division e New Order…

Avant Pop programma di informazione su RKO, condotto in studio da Carlo Chicco

News che riguardano i Joy Division e New Order. Si avvicina il  40° anniversario dall’uscita del primo album in studio dei Joy Division “Unknow pleasure”, uscito il il 15 giugno del 1979, ad oggi considerato uno dei dischi più influenti della storia della musica rock,  a cui è seguito Closer nel 1980 uscito postumo dopo la scomparsa di Ian Curtis. Peter Hook  ha annunciato che nel 2020 celebrerà i due album della storica band di Manchester, direttamente dai suoi canali social, con un concerto speciale dove, insieme alla sua band The Light, suonerà interamente ambedue i dischi! I live si terranno presso la 02 Academy di Brixton, ma probabilmente arriveranno anche da noi in Italia, io lo spero!

Ascolta qui il tale da AVANT POP

new order

 

Ma le notizie non sono finite! In libreria è in arrivo un libro scritto da Jon Savage dedicato ai Joy Division con tutte le interviste fatte a Ian Curtin Peter Hook, Stephen Mrris e Bernard Summer. In Inghilterra e America c’è già!!

 

Nel 2021 invece si festeggerà il 40°  anniversario di “Movement”, primo album in studio dei New Orde, band nata dalle ceneri dei Joy Division. Ma in anticipo sui tempi, la band ha annunciato un documentario che racconta proprio la fine della storia dei Joy Division e la nascita dei New Order con l’uscita del primo album. Si chiama “Transmissions”.

 

 

“Transmissions” , si legge dal comunicato, è stato pubblicato a puntate sul canale youtube della band, nel mentre è anche uscita la ristampa di “Movement” con l’aggiunta di materiali extra rispetto all’originale del 1981.

 

20190424_181716

I New Order saranno in concerto questa estate al Lucca Summer Festival!!

 

lucca summer festival.jpg

 

Arezzo Wave Puglia: ecco tutte le finali provinciali

AREZZO WAVE 2019 –  FINALI PROVINCIALI PUGLIA

 

Anche quest’anno la partecipazione al contest musicale Arezzo Wave,  da parte degli artisti pugliesi,  è stata notevole. Dopo aver selezionato il materiale audio si passa, come vuole la prassi alle selezioni live, che da ogni provincia, porteranno in finale un proprio rappresentante.  Ecco di seguito i nomi delle band che saranno impegnate nelle selezioni live:

Bari: BOTANIQUE, BUCKWISE, DONBRUNO, GOOD MOANING, KEEPERS AT NOON, THE HOVERTONE , VIOLENT SCENES, WARMHOUSE. Le Selezioni si terranno il 18 maggio presso il Garage Sound di Bari.

BAT: FUKJO, FUNK YOU, KAPUT BLUE, MISGA, PARACADUTISTI IN BORGHESE. Le selezioni si terranno venerdi 3 maggio presso La Cittadella degli Artisti di Molfetta.

Lecce: BLUMOSSO, CIVICO 22, INSANIS, MADISON SPENCER, MISTURA LOUCA, RESPIRO, ROAD FLOWERS, SUCK MY BLUES. Le selezioni si terranno domenica 19 maggio presso il Jungle a Nardò.

Taranto: I VIAGGI DI MADELEINE, EDRO, LIBERAMENTI, MELGA, MONARKAOTIKA, QUESTO TORBIDO DICEMBRE, TURCO, VOLTURA. Le selezioni si terranno l’11 maggio presso il Villanova a Pulsano.

Foggia: CORDAMARA, ICEBOX, PALIO WEEKEND, TIRO. Le selezioni si terranno presso il The Alibi a Foggia il 5 maggio.

Brindisi: MORRIGAN, LOY, FUNKETTI ALLUCINOGENI, 41 GARDEN. Le selezioni si sono già svolte presso il Susumaniello a Brindisi

 

Dalle sei finali provinciali verranno scelti i finalisti regionali che si giocheranno un posto nel prestigioso festival nazionale ma anche la possibilità di calcare il palco del prossimo Primo Maggio a Roma. La finale regionale di Arezzo Wave Puglia si terrà il 25 maggio presso il MAT di Terlizzi.

Tutti gli aggiornamenti sulla pagina ufficiale Facebook di Arezzo Wave Puglia.

Info info@rkonair.com

Powered by Ass.Cult. Microsolco – RKO www.rkonair.com

 

CORRENTE ALTERATA SECONDO GIORNO: LE INTERVISTE

Corrente Alternata, secondo giorno, 20 aprile 2019! Ecco i tales delle interviste

 

Ascolta l’intervista con Angelica di TESLA che introduce la seconda giornata di concerti

 

TESLA CORRENTE ALT

 

Ascolta l’intervista ai SANGUE


20190420_225852.jpg

sangue.jpg

 

Ascolta l’intervista agli OLIS 

olis.jpg

Ascolta l’intervista ai MARNERO

 

Voghiamo in un vasto mare, sospinti da un estremo all’altro, sempre incerti e fluttuanti. Ogni termine al quale pensiamo di ormeggiarci e di fissarci vacilla e ci lascia. Per srotoloarsi serve mollare la boa. Che è solo un punto in mezzo al mare. Poi c’è tutto il mare. e se proprio vuoi ficcare la testa da qualche parte fallo in mezzo al mare, dove diventa nero e fa paura, dove si apre quel mondo terribile.

20190421_021052.jpg