Archivi categoria: Letteratura

Musa Festival: a Rutigliano il 9 e 10 settembre. Musica, arte, performance, fotografia e ispirazione

La prima edizione del MUSA Festival inaugura venerdì 9 settembre 2022 per portare a Rutigliano (Ba) una due giorni di musica, arte, performance, fotografia e soprattutto ispirazione.

Continua la lettura di Musa Festival: a Rutigliano il 9 e 10 settembre. Musica, arte, performance, fotografia e ispirazione

Si è concluso ieri con grande successo 42 GRADI – idee sostenibili – ATTO III

Ieri a Bisceglie si è conclusa la kermesse dedicata all’ambiente e alle idee sostenibili, con un grande successo di pubblico e grande partecipazione. Il festival, arrivato alla sua terza edizione, si è composto di quattro giornate, dal 28 al 31 luglio 2022, ricche di nomi prestigiosi del panorama scientifico nazionale ed internazionale, per riflettere sul declino della biodiversità, sul cambiamento climatico e sulle possibilità e necessità che abbiamo per contenerlo e gestirlo approfondendo il binomio Casa/Campagna, due ambiti decisivi per il nostro futuro.

Tra gli ospiti il matematico Piergiorgio Odifreddi, lo scrittore Fabio Genovesi, l’archeologa delle piante Isabella Dalla Ragione, l’inventore di casa/clima Norbert Lantschner

Il festival è organizzato da Vecchie Segherie Mastrototaro, Linea d’Onda e sistemaGaribaldi con la cura scientifica del geologo Mario Tozzi e la direzione di Carlo Bruni, Mauro Mastrototaro e Viviana Peloso.

Continua la lettura di Si è concluso ieri con grande successo 42 GRADI – idee sostenibili – ATTO III

Associazione Culturale “Ombre” annuncia la 3ª edizione di “Indiesposizioni”, festival di musica e arte indipendente : intervista a Rosanna Ventura

Dal 9 al 12 dicembre 2021 presso il Teatro Comunale “Rossini” di Gioia del Colle. Musica live, installazioni artistiche, incontri letterari e proiezione di documentari.

Continua la lettura di Associazione Culturale “Ombre” annuncia la 3ª edizione di “Indiesposizioni”, festival di musica e arte indipendente : intervista a Rosanna Ventura

CACTUS Basta poca acqua – i podcast 2020 / 2021

Continua la lettura di CACTUS Basta poca acqua – i podcast 2020 / 2021

“La Trionferà”, intervista a Massimo Zamboni

Attraverso la storia incredibile di un paesino dell’Emilia dove la fedeltà al Partito era sacra e il vento dalla Russia soffiava forte, Massimo Zamboni ci precipita in un’epoca in cui tutto sembrava possibile, persino la rivoluzione.

«Una dose di commozione, una di sarcasmo, una di pratico ed emiliano senso di disincanto»

C’è stato un secolo in cui in Italia essere comunisti era un modo concretissimo di intendere la politica estendendola all’interezza delle relazioni umane. E c’è stato un posto, una cittadina della Bassa, che per un quasi un secolo è stata una piccola Pietroburgo nostrana, crocevia di relazioni politiche e umane memorabili. Se il pensiero corrente sembra confinare quell’esperienza tra le grandi civiltà estinte del passato, Massimo Zamboni fa i conti con la grande utopia del Novecento in modo davvero originale: al centro di questo racconto corale appassionato, c’è la cittadina di Cavriago, e le vicende incredibili dei suoi abitanti. Quando nel 1919 spedirono un telegramma di solidarietà alla Russia rivoluzionaria e qualche mese dopo, nel giorno della fondazione dell’Internazionale comunista, Lenin nel suo discorso lodò il coraggio di «quell’angolino sperduto», che aveva cercato invano sulla carta geografica. O quando parteciparono alla «conferenza del secolo» al teatro di Reggio Emilia: un dibatto sull’opportunità di concedere l’autorizzazione alle riprese del film su Peppone e Don Camillo. O quando, nel 1970, inaugurarono con «un brivido di commozione» il busto di Lenin nella piazza del paese, davanti a una delegazione ufficiale del PCUS.

Un avamposto sovietico nel cuore dell’Emilia, ma non si commetta l’errore di pensare alle pagine di Guareschi. I protagonisti di La trionferà sono sognatori e idealisti, gente con la testa dura e un fortissimo senso di fratellanza, ma ancora sono più donne e uomini coraggiosi che hanno dedicato la loro vita e il loro tempo con inesausta passione alla causa della emancipazione dell’umanità. Cittadini del grande mondo, nelle loro vicende c’è tutta la forza e la persistenza, infine la nostalgia, di quello slancio ideale, folle e meraviglioso: sapere di essere dalla parte giusta.

Massimo Zamboni ha spesso scritto e cantato la dissoluzione di quel tempo; ma qui ce lo spalanca di fronte agli occhi intatto e pieno di vita, di rabbia e struggimento, regalandoci l’epica di una memoria da cui ripartire. Sull’esempio di quel paese dove la bandiera rossa sventolava più in alto di tutti, trionfando, perché «La trionferà, certo che trionferà, e se non saremo stati noi a vederla trionfare, e se non sarà nei tempi a venire o non sarà da noi e avrà altri nomi forse, altri modi, chissà dove, duecento, trecento, mille anni, vedrete, la trionferà»

Seeyousound Festival 2021, intervista con Sara Valentino

Torna il Seeyousound Festival a Lecce ritorna per la terza edizione,  il 20 – 21 – 22 ottobre al cinema DB d’Essai quest’anno all’insegna del rock britannico, con la direzione artistica di Sara Valentino che abbiamo intervistato su RKO. 

Continua la lettura di Seeyousound Festival 2021, intervista con Sara Valentino

“Book, rock and songs”, il 2 agosto omaggio a David Bowie, con Cesare Veronico ed il djset di Carlo Chicco

«Books, rock and songs» è un viaggio nella musica d’autore italiana e internazionale attraverso live e libri in una rassegna che unisce lettura, rock e canzoni. Sei appuntamenti (tutti con inizio alle 21.00), nel mese di luglio fino ai primi giorni di agosto, che animeranno Casina Municipale a Selva. La rassegna rientra nel cartellone di appuntamenti di «Wow! Fasano», il calendario di eventi per l’estate 2021 promosso dall’amministrazione comunale, ed è organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con Bass Culture, Casina Municipale, I Presidi del libro e la Biblioteca di Fasano.

Continua la lettura di “Book, rock and songs”, il 2 agosto omaggio a David Bowie, con Cesare Veronico ed il djset di Carlo Chicco

Libro Possibile, ospite il Premio Nobel Wole Soyinka: online il programma di Polignano

Il Premio Nobel per la Letteratura Wole Soyinka sceglie il Festival Il Libro Possibile per chiudere al Sud la sua due giorni in Italia.

Il più grande poeta, drammaturgo e scrittore nigeriano, profondo studioso di Dante, il giorno dopo del suo reading alla Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, il 10 luglio è ospite sul palco del Libro Possibile per un incontro-intervista che ripercorrerà la sua, a dir poco, straordinaria biografia e produzione letteraria. In esclusiva per il Libro Possibile, il premio Nobel Soyinka riserverà qualche anticipazione del suo atteso ritorno al romanzo dopo cinquant’anni con la pubblicazione del libro che sarà tradotto e pubblicato a fine anno in Italia da La Nave di Teseo.

Il Libro Possibile annuncia la presenza di Soyinka in concomitanza della pubblicazione online del cartellone di Polignano a Mare, da oggi consultabile sul sito ufficiale http://www.libropossibile.com.

Si tratta di un programma formato eXXtra, messo a punto in occasione del ventesimo anniversario del Libro Possibile che quest’anno raddoppia date e location, con la novità assoluta di Vieste. Sono previste quattro serate, il 7, 8, 9 e 10 luglio “nel blu dipinto di blu” di Polignano a Mare (Ba) e altre quattro, il 22, 23 e il 29, 30 luglio nella “perla del Gargano”, Vieste (Fg).

Oltre 200 gli ospiti attesi ad animare le notti destate del Libro Possibile’, che si svolgono dalle ore 19 fino a tarda serata, in quattro delle più suggestive piazze di Polignano a Mare e nella storica piazza di Marina Piccola a Vieste.

Protagonisti gli autori best seller italiani e stranieri tra i più premiati e amati dal pubblico, oltre ad alte cariche istituzionali, intellettuali, scienziati, imprenditori, giornalisti, celebrity e influencer; in un succedersi dipresentazioni letterarie, dibattiti, tavole rotonde, spettacoli e reading, con anche uno spazio dedicato ai giovani lettori al Libro Possibile Caffè. Per un doppio appuntamento che offre una riflessione culturale ampia e stimolante, lungo la costa del mare Adriatico, da Sud a Nord della Puglia, regione tra le più apprezzate per turismo di qualità, bellezze artistiche e naturali, e prodotti enogastronomici.

La XX edizione del Libro Possibile è sostenuta dalla Regione Puglia

Partner istituzionali: Comune di Polignano a Mare e Comune di Vieste. 

L’evento è patrocinato da: Ministero della cultura, CNR, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Politecnico di Bari, Università di Bari, Premio Asimov, Distretto Tecnologico Aeronautico.

Il tema della XX edizione

Il cielo è sempre più blu” è il tema scelto per la XX edizione: un tributo a 40 anni dalla scomparsa di Rino Gaetano che evidenzia con il colore del mare i temi che saranno principalmente dibattuti durante le serate. Ampio spazio verrà dato infatti ai nuovi modelli di sostenibilità ambientale, agli incontri con i grandi intellettuali e con le migliori menti della scienza per parlare di riscaldamento globale, ricerca e innovazione.

Il ventennale diventa l’occasione per lanciare uno sguardo al futuro, ma anche verso il cielo. Nasce così il ‘progetto costellazione’, la campagna di comunicazione ideata e curata da Demis Iobbi Delmonte: a ogni ospite del festival verrà chiesto quale parola per lui rappresenta al meglio il concetto di ‘futuro possibile’. Parole che si trasformeranno in stelle e andranno a fare parte di una costellazione, raffigurata graficamente e proiettata sui social e sugli schermi del festival nella serata finale.

Gli ospiti

Nel nutrito parterre della XX edizione del Libro Possibile un altro grande ospite internazionale: Patrick McGrath, celebre autore di Follia (Adelphi), che presenta a Vieste il suo ultimo thriller new gothic, La lampada del diavolo (La nave di Teseo).

Polignano ospita alte cariche istituzionali dell’attuale governo come il ministro della Salute Roberto Speranza, ilministro della Cultura Dario Franceschini (che interverrà in video), il sottosegretario alla Giustizia Francesco Paolo Sisto e il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Bruno Tabacci, protagonisti di approfondimenti strettamente legati agli argomenti di attualità.

Gradito ritorno al festival per Carlo Cottarelli, direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani della Cattolica di Milano, che nel suo ultimo libro analizza l’attuale situazione sociale ed economica del Paese, svelando i segreti per la crescita.Ne discute sul palco con il segretario generale della Cgil Puglia, Pino Gesmundo.

Ampio spazio viene dedicato alle eccellenze dell’imprenditoria italiana riconosciute anche all’estero con Brunello Cucinelli, Oscar Farinetti e Giuseppe Stigliano.


Tante anteprime in programma. Prevista la prima partecipazione pubblica del vincitore del Premio Strega 2021 a pochi giorni dall’assegnazione del titolo. Il noto giallista Antonio Manzini porta al Festival il suo romanzo Vecchie Conoscenze, ultima avventura dell’amatissimo commissario Rocco Schiavone. Monsignor Filippo Santoro racconta per la prima volta il suo Consumare la suola delle scarpe (Edizioni Paoline) intervistato da Fabio Zavattaro in occasione dei 25 anni di episcopato dell’arcivescovo di Taranto. Anche Omar Hassan, l’ex pugile e oggi affermato pittore di livello internazionale, sceglie il palco del Libro Possibile per presentare al pubblico il suo debutto in libreria: Per le strade (Baldini + Castoldi).

A rappresentare la letteratura pugliese attuale, le firme più celebri: Gianrico Carofiglio, Mario Desiati, Gabriella Genisi e Nicola Lagioia. Il giornalista e dirigente Rai Angelo Melloneporta a Vieste la storia di una famiglia vista dall’alto – con la prospettiva di chi scrive e ha visione d’insieme sui destini – e da dentro, scavando in profondità dentro la psicologia dei protagonisti con Nelle migliori famiglie (Mondadori). Spazio alla musica classica contemporanea con l’apprezzato pianista barese, oltre che fine umanista, Emanuele Arciuli. Rimaniamo in ambito musicale con Ugo Sbisà che, insieme al critico Nicola Gaeta, presenta Alchimia dell’Istante (Auditorium Edizioni). Al Libro Possibile anche la presentazione in lingua inglese del libro Puglia, viaggio nel colore (Adda Editore) di Enrica Simonetti.

E ancora, grandi nomi del panorama letterario italiano come, Guido Catalano, Erri De Luca, Diego De Silva, Lorenzo Beccati. Ritorno al romanzo per il costituzionalista Michele Ainis, che al Libro Possibile presenta Disordini (La Nave di Teseo).

Per le pubblicazioni scientifiche spiccano i nomi di Matteo Bassetti, infettivologo; Giancarlo Logroscino neuro-scienziato pugliese di fama internazionale; Antonio Moschetta professore per la ricerca sul cancro tra i più autorevoli; il premioAsimov e massima esperta di micro-robotica bioispirata Barbara Mazzolai; il chimico Gianfranco Pacchioni; il matematico Alfio Quarteroni, l’esperto di robotica Paolo Gallina e l’immunologa Antonella Viola, che sarà ospite anche a Vieste. La XX edizione inaugura anche l’inedita sezione Parole di Scienza, quattro pillole a tema comunicate da esperti del settore a partire da una parola chiave: Massimo Trotta (CNR), Sandra Lucente e Donatella Iacono (Università degli Studi di Bari), Giovanni Ciani (Università degli studi di Bari e Istituto nazionale di Fisica Nucleare), Ivana Fuscello (Politecnico di Bari). Rimaniamo in ambito scientifico con il confronto in programma tra Antonio Zoccoli, presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, il rettore dell’Università di Bari Stefano Bronzini e il rettore del Politecnico di Bari Francesco Cupertino. Si muove tra storia e archeologia l’incontro con Giuliano Volpe, già rettore dell’Università di Foggia, che interviene sul palco insieme all’assessore alla Cultura della Regione Puglia Massimo Bray.

Su ambiente e sostenibilità c’è grande attesa per l’inedita performance tra scienza e jazz di Mario Tozzi ed Enzo Favata, sulla suggestiva ‘Terrazza Campanelli’ di Polignano. Tra gli altri illustri ospiti in materia ‘green’: Nicola Armaroli, scienziato dirigente del CNR; Elena Ioli, fisica teorica autrice di diversi volumi sull’argomento, Marco Cappato con l’ingegnera Annalisa Corrado e Mattia Santori co-fondatore del movimento delle Sardine, Gianfranco Mascia, ecologista tra i fondatori dei Verdi. Si parla di ‘sostenibilità in blu’, con uno sguardo alle risorse marine e alle sfide dello spazio nel tavolo di approfondimento organizzato in collaborazione con il Distretto Aerospaziale Pugliese, con gli interventi del direttore del DTA Giuseppe Acierno, dell’oceanografa Nadia Pinardi e del presidente del Distretto Autorità di sistema portuale del Mar Ionio Sergio Prete. Una lezione per Ricomporre i divari in vista di una transizione ecologica, quella tenuta dai docenti del Politecnico di Milano Arturo Lanzani.

Riflessioni sul tema delle donne sono affidate a: Annarita Briganti, Aldo Cazzullo, Annalisa Corrado, Giobbe Covatta con la moglie Paola Catella, Marina Di Guardo, Rula Jebreal, Guido Romeo con Emanuela Griglié.

Di attualità parleranno direttori di testata, giornalisti e protagonisti. Focus sulla geopolitica e i fragili equilibri tra Stati con il direttore del Tg2 Rai Gennaro Sangiuliano. Andrea Vianello, direttore di RaiNews24, si racconta nel viaggio in un inferno molto diffuso, l’ictus e i suoi danni, soprattutto in come la malattia trasforma la capacità di rapportarsi agli altri con le parole. Le firme deIl Fatto Quotidiano Marco Lillo e Valeria Pacelli indagano, nell’incontro presentato dal giornalista e conduttore di La7 Andrea Purgatori,la vicenda di Jamal Khashoggi, il giornalista del Washington Post, ucciso nel consolato di Riad a Istanbul il 2 ottobre del 2018. Franco Cardinianalizza la Turchia: ieri, oggi, domani (Edizioni Dedalo), per scoprire come sia arrivata a proporsi sempre più come nuova potenza mondiale indipendente sotto la guida di Erdogan. Temi della contemporaneità, come quello affrontato dallo psichiatra e sociologo Paolo Crepet, un’analisi dei rapporti personali dopo la ‘tempesta’ della pandemia. Non può mancare l’arte tra gli argomenti del festival, al centro delle lezioni-narrazioni del critico Vittorio Sgarbi. Altri approfondimenti legati all’attualità vedranno protagonisti nomi del calibro di Ferruccio de Bortoli, Mario Calabresi, Giuseppe De Bellis, Peter Gomez, Myrta Merlino, Antonio Calabrò,Alessandro Sallusti, Luca Palamara,Marco Travaglio, Marco Billi, Francesca Biagiotti, Pif, Federico Rampini, Luciano Violante, Michele Santoro, Andrea Scanzi, l’ex magistrato Armando Spataro, Francesco Costa, Francesco Cristino, Giuseppe Cruciani, Angelo Deiana, Giuliano Foschini, Michele Partipilo, Enzo Magistà, Anna Martellato, Giovanna Pancheri, Federico Palmaroli e Pinuccio (al secolo Alessio Giannone).

Non mancano personaggi dello spettacolo e campioni sportivi, con i loro progetti editoriali. A partire da Pierò Pelù, che passa dai palchi dei concerti a quello del festival per presentare Spacca l’infinito – Il viaggio di una vita (Giunti Editore). Un racconto dal sapore autobiografico, dove il rocker apre la porta della memoria e si avvenuta fino a dove tutto ha avuto inizio. Tra gli altri grandi nomi che saranno ospiti al festival ci sono Joe Bastianich, Salvatore Esposito, Roby Facchinetti, Andrea Montovoli, Rocio Munoz Morales, Sonny Olumati, Rosario Pellecchia, Giuliano Sangiorgi, Giovanni Scifoni, Luca Ward, Rudy Zerbi, Federica Zacchia.

Focus sulla legalità a Vieste, durante le quattro serate in piazza che vedono tra gli ospiti: il magistrato Roberto Scarpinato con il giornalista Lirio Abbate; il giovane rapper dal passato difficile, Blind; Salvatore Borsellino. A chiudere il festival nella nuova location, un ritorno molto atteso: Roberto Saviano con il suo ultimo libro, Gridalo (Bompiani Overlook).

Spazio ovviamente alle celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante con il professore Giulio Ferroni, Aldo Cazzullo e Luca Sommi. Mentre alla letteratura balcanica viene dedicato un approfondimento sulla produzione albanese, assieme agli autori Tom Kuka – premio dell’Unione Europea per la Letteratura – e Ardian Vehbiu, a trent’anni dall’approdo della nave Vlora sulle coste adriatiche.

Immancabili ed esilaranti le ‘Interviste impossibili’ agli ospiti curate da Dario Vergassola, a sigla di un sodalizio quasi ventennale tra il comico e il festival. Lo ritroveremo poi in veste di autore con la presentazione di Storie vere di un mondo immaginario. Cinque racconti delle Cinque terre (Baldini + Castoldi)

Solidarietà e diritti umani sono al centro di altri importanti incontri: Amnesty International è presente a Polignano a Marecon il portavoce della sezione italiana Riccardo Noury e la testimonianza di Moni Ovadia. Entrambi i borghi del festival vedranno ospitiCecilia Strada, Gabriella Nobile e Gherardo Colombo,protagonisti dell’incontro intitolato Il sogno di Resq – la nave che salva vite umane; Carolina e Anita Paolicchi presentano il libro Al cuore della migrazione (Astarte edizioni), i cui proventi sono devoluti a SOS Mediterranee. Focus sulla filosofia al Libro Possibile con il due composto da Andrea Colamedici e Maura Gancitano, fondatori del progetto Tlon.

Da sempre, poi, obiettivo del Libro Possibile è raccontare la realtà attraverso ogni ‘linguaggio Possibile, compreso quello del web e dei suoi seguitissimi protagonisti. Al Festival: Alice Basso, Aurora Betti, Luis Sal, Francesco Sole, Marco Cartasegna e Paolo Stella, Valentina Vernia. Il festival torna poi a essere vetrina del concorso letterario indetto dalla Fondazione Megamark: sul palco della kermesse saranno annunciati i cinque autori finalisti del premio.

Ci saranno ancora in ordine alfabetico: Andrea Albertini, Mario Aulenta, Donatella Caprioglio, Mario Carparelli, Cristiano Cesario, Donatella Cinelli Colombini, Giuseppe Cristini, Corinna de Cesare, Angelo Deiana, Roberto Emanuelli, Nadia Fusini, Natasha Galano, Gianluigi Giannelli, Daniela Grandi, Federica Introna, Franco Introna, Nicola Laforgia, Sara Lucaroni, Chicca Maralfa, Nicola Martinelli, Mariella Milani, Michele Mirabella, Roberto Oliveri del Castillo, Luigi Panella, Gabriele Parpiglia, Nico Pillinini, Antonella Prenner, Roberto Riccardi, Elio Sannicandro, Gianni Sebastiano, Dario Stefano, Guido Stratta, Antonio Uricchio, Gianfranco Viesti.

Appuntamento, quindi, alla XX edizione del Festival Il Libro Possibile: 7,8,9,10 luglio 2021 a Polignano a Mare; 22,23,29,30 luglio 2021 a Vieste. Il programma completo del festival è consultabile sul sito www.libropossibile.com.

UFO – Letture straordinarie – #25

FINALE DI STAGIONE!

Dopo sei mesi di letture, autori, pagine straordinarie, “UFO” si prende una pausa e chiude la sua prima stagione. Concludiamo con una passeggiata a Stoccolma, tra paesaggi urbani e sguardi da flâneur. Accompagnati dalla docente di lingua e cultura svedese Anna Brännström, esploreremo i punti nascosti e luminosi, autentici e spettacolari della città e della cultura del paese giallo e blu.

La puntata è disponibile in diretta streaming alle 17.00 di giovedì 27.

A tutti gli ascoltatori di UFO un grande ringraziamento per il sostegno e l’ascolto in questi mesi! Ci sentiamo dopo l’estate!

La pazienza del giardiniere va in onda giovedì 6 per cactus. Basta poca acqua

Cactus. Basta poca acqua – Episodio 32

On air giovedì 6 maggio, sempre dalle ore 11:00, sempre in streaming e podcast:

cactuspodcast.it e rkonair.com

La pazienza del giardiniere

Coltivare anche un pezzettino di terra impone delle regole: la prima è non avere fretta, la seconda è imparare a stupirsi, la terza è prendersi cura. Siccome fuori è quasi Primavera (finalmente) abbiamo chiesto a un grande esperto cosa si può coltivare anche sul davanzale di una finestra. Con noi oggi è Matteo Cereda, giovanissimo fondatore di Ortodacoltivare.it il portale dedicato alla coltivazione biologica più visitato d’Italia. È socio fondatore di Vallescuria, società agricola con cui coltiva zafferano in Brianza. Nel 2008 ha passato sei mesi sulle Ande del Peru, conoscendo da vicino la vita dei campesinos che coltivano a 4.000 metri d’altura. Presentiamo il suo ultimo libro:”Mettete orti sui vostri balconi” dove insegna mille piccoli trucchi per realizzare una mini giungla fatta di insalate, pomodori, aromatiche, fagioli magici e fiori che attirano le api anche se non dispone di una terrazza o di un giardino.

Nel corso della puntata segnaleremo anche due libri a tema, appena usciti:
SUE STUART SMITH : COLTIVARE IL GIARDINO DELLA MENTE – IL POTERE RIPARATORE DELLA NATURA
e MELISSA DA COSTA – I QUADERNI BOTANICI DI MADAME LUCIE

Playlist bio di Amenta: quasi tre ore di musica ecologica e sostenibile.

Regia e post produzione a cura di Paola Pagone e Carlo Chicco di RKO