Archivi tag: rkonews

Ecco la top5 dei singoli della settimana per AvantPOP! 25/29 maggio

AvantPOP 25/29 maggio. Come sempre, tra le tante novità discografiche lanciate in settimana, ecco i cinque singoli scelti da Carlo Chicco. La TOP5 inizia con il nuovo di BADLY DRAWN BOY!

N1. Il 22 maggio è uscito, Banana Skin Shoes, il nono album in studio di Damon Gough (aka Badly Drawn Boy), a distanza di dieci anni dal precedente! Il brano che ascoltiamo un pò alla “Beck Style” da il nome al disco …

N2. IL 15 maggio invece è uscito su Mute “All Visible Objects“, il diciassettesimo album in studio di MOBY. Il disco, è stato realizzato agli studi East West di Hollywood, proprio in quello Studio 3 – spiega la nota di accompagnamento alla release – lo stesso dove fu registratoPet Sounds dei Beach Boys, utilizzando la stessa consolle che servì per la realizzazione di “The Rise and the Fall of Ziggy Stardust and the spiders from Mars” e lo stesso piano che usò Frank Sinatra per registrare alcune delle sue canzoni più importanti» Moby ha annunciato che i proventi derivanti dal disco saranno devoluti a una serie di progetti di beneficenza o impegnati nel sociale 

N3. “You’re All I Want”  è il nuovissimo singolo dei Cigarettes After Sex, e segna il ritorno della band a distanza di un anno dall’ultima uscita ” Cry” (2019), Si apre ora il terzo capitolo della discografia della band,  che ha già confermato la sua presenza al Primavera Sound a Barcellona nel 2021

N4. Un video irriverente come lui ci ha abituati ormai da tempo, così come le sue performance, sia live che djset. Parlo di ARCA che ha fatto uscire un nuovo singolo che si chiama “Time” dal nuovo lavoro “Kick i” che vedrà la luce in questo mese (giugno 2020). Dopo “le sculture 3D iperrealistiche” di Frederik Heyman, Arca affida il videoclip di Time all’estetica retrò dei Manson, che nel nuovo singolo filmano l’artista venezuelana in una notte di follie e seduzione con un diavolo, interpretato dall’artista valenciano Carlo Sáez. Nel loro incontro, il desiderio non solo trascende il genere, ma anche la specie e la natura, sintetizzato da un laser retrofuturistico che, partendo da un occhio, diventa l’ultima protesti sessuale.

N5. Avevamo già anticipato il nuovo dei Circa Waves, un disco ma anche “manifesto esistenziale” per la band di Liverpool, un doppio disco “Sad / Happy” diviso a metà, una parte più spensierata ed una più riflessiva e malinconica. “Tutti indossiamo la stessa maschera, fatta di lacrime e sorrisi”

AvantPOP news discografiche, interviste, anticipazioni. In onda dal lunedi al venerdi dalle 15 su RKO.

Intervista con CEDRO. L’artista salentino presenta “Astronomia”

Oggi ospite di AvantPOP su RKO c’è CEDRO! Artista pugliese uscito con il suo nuovo singolo “Astronomia”

Esplorare il cielo tenendo un piede ben saldo sulle proprie radici: è questo il messaggio del nuovo singolo di CEDRO, cantautore salentino, che omaggia la lunga tradizione popolare della propria terra con la sua fisarmonica. Un brano che si rifà al classico, proponendo un linguaggio e una linea melodica che molto si avvicinano a quelli dei grandi cantautori italiani del passato. Attraverso uno stile ricco di metafore, Astronomia presenta un susseguirsi di domande rivolte aduna Musa che sembra irraggiungibile: una incessante corsa verso un amore sempre troppo lontano e sempre più complesso, che si risolve nella semplicità di un limone che fiorisce. Il conforto offerto dai paesaggi delle proprie origini è anche al centro del percorso visivo ideato per la canzone: la copertina ritrae l’ardere della Focara di Novoli, mentre il videoclip – online dal 18 febbraio – celebra la bellezza delle campagne brindisine.
Il sensuale erotismo della nudità della natura in tutte le sue forme sarà il leitmotiv dell’intero EP,in uscita il 19 maggio, dal titolo “Fiorire,Sfiorire”.

Registrato e mixato da Paolo Palmieri, prodotto da Trulletto Records e distribuito da Distrokid.Chitarre di Sebastiano Lillo, fisarmonica e voci di CEDRO (Pierpaolo Mingolla). Artwork di Gaia Fumaroli.

CEDRO, nome d’arte di Pierpaolo Mingolla, è un cantautore salentino classe ’93. Si avvicina almondo della poesia e della musica grazie all’attento ascolto di grandi artisti come Francesco De
Gregori, Vinicio Capossela e Fabrizio De André. Di quest’ultimo saranno proprio “Dolcenera” e “Un giudice” ad appassionarlo a tal punto da fargli imbracciare la fisarmonica e rendenderla protagonista di un’intensa attività musicale dal 2015 ad oggi. La commistione tra il cantautorato e la musica popolare della sua terra dà vita dal 2017 alla sua personale forma espressiva, caratterizzata dall’uso di un linguaggio spiccatamente poetico e di sonorità prevalentemente acustiche.
Ciononostante, il debutto ufficiale avviene nell’estate 2019 con la pubblicazione del singolo-tormentone “Cedrata”, prodotto da Trulletto Records e distribuito da Audioglobe, che vanta la preziosa partecipazione di Saverio Novielli alla batteria e Sebastiano Lillo a basso e chitarre. Il brano viene annunciato su Webzine e numerosi quotidiani, poi trasmesso da diverse emittenti radiofoniche.
Dopo essersi messo in gioco con un pezzo fresco dai toni ironici, è pronto a riprende la propria linea artistica con l’uscita di “Astronomia”: prima composizione nel taccuino di Cedro, nonché prima canzone corredata di videoclip. Prodotta da Trulletto Records, distribuito da Distrokid.

“Lost in the Desert”, il progetto realizzato da Rodrigo D’Erasmo a favore dei lavoratori dello spettacolo

Intervista con Rodrigo D’Erasmo ideatore del progetto “Lost in the Desert”, un collettivo di artisti che vede la partecipazione, oltre a quella di Rodrigo, di  Daniele Silvestri, Rancore, Joan as a Police Woman, Mace, Venerus, Enrico Gabrielli, Fabio Rondanini, Antonio Filippelli, Daniele “ilmafio” Tortora, Gabriele Lazzarotti e Alain Johannes.

Lost in the Desert”  è il brano scritto a sostegno dei lavoratori dello spettacolo, disponibile da martedì 12 maggio su tutti gli store e piattaforme digitali. Tutti i proventi del brano saranno devoluti all’iniziativa COVID-19 Sosteniamo la Musica di Spotify che sostiene il fondo di Music Innovation Hub – in partnership con FIMI, AFI e PMI e con la collaborazione di Milano Music Week – per aiutare musicisti e professionisti del settore musicale in questo momento di crisi globale.
https://covid19musicrelief.byspotify.com/it-

Il progetto

Dare voce ai più sommersi tra gli invisibili, i più fragili di una categoria già seriamente compromessa e fortemente a rischio.

Questo l’intento di un collettivo di artisti che hanno deciso di regalare questo brano, frutto della loro creatività condivisa a distanza in questo periodo di confinamento, ai loro amati compagni di viaggio e colleghi di lavoro meno fortunati e ancora meno tutelati: tutti i tecnici e le maestranze che lavorano dietro le quinte nel mondo della musica.

“Avete presente quando, alla fine di uno spettacolo, di un concerto, di un’esibizione di qualsiasi genere.. il protagonista principale chiede “un applauso ai tecnici!”, magari aggiungendo qualcosa tipo.. “senza di loro, nulla di questo sarebbe possibile”… avete presente? Ecco. È vero. È sempre vero. Anche quando sembra vagamente retorico, o ipocrita… in realtà è proprio vero e basta.Quello che però forse non sapete è che quella categoria – quella dei tecnici intendo – è una delle meno protette in assoluto, anche all’interno del già debolissimo mondo dei lavoratori “intermittenti” dello spettacolo. Non intendo qui aprire l’infinito discorso della legislazione italiana in materia, anche se non c’è dubbio che questo paese dovrà sbrigarsi a recuperare il terreno perduto.  Ora la battaglia che dobbiamo combattere – tutti – è un’altra. Ben più urgente. Ben più concreta. E c’è un’enorme quantità di persone, di lavoratori più o meno precari, più o meno in regola, che rischiano di non uscire più dal baratro in cui stanno entrando. E allora torno a parlare di loro, dei tecnici. Perché per noi non sono una categoria qualsiasi. Non sono numeri. Sono volti e nomi di fratelli, che da sempre dedicano – e vi dedicano – tante ore-energie-sudore-studio per permettere a qualcun altro di raccontare storie, suonare, ballare, disegnare mondi, regalare gioie e stupori, sogni e magie, bugie e verità.  Ecco molti, moltissimi di questi fratelli, ora non hanno più niente a cui aggrapparsi. Alcuni sono semplicemente disperati. Rimasti privi di lavoro e privi di tutele, sentono di non esistere.

È arrivato il momento di restituire. È il momento di dirgli che era importante quello che facevano e che prima o poi rifaranno, e che adesso che non possono farlo… non sono stati dimenticati, messi da parte, abbandonati. Ed è giusto che i primi a pensarci siano i più fortunati, quelli che hanno potuto godere di entrate sicure e più o meno consistenti, di qualche forma di popolarità… quelli che anche da casa riescono a combinare qualcosa, a farsi ascoltare da qualcuno. Quelli come me. E come gli amici e colleghi con cui abbiamo deciso di usare questa fortuna, questo privilegio, per dare voce a chi non ce l’ha, a chi praticamente non esiste.Condividere è come vivere, di più.” Daniele Silvestri

CREDITS

Joan as Police Woman: vocals

Antonio Filippelli: mellotron and programming

Rancore: vocals

Alain Johannes: electric guitars

Fabio Rondanini: drums

Gabriele Lazzarotti: bass

Daniel Bestonzo: synth

Produced by: Mace, Venerus, Daniele Silvestri, Antonio Filippelli, Rodrigo D’Erasmo and Daniele “ilmafio” Tortora

Appello alla Regione Puglia dagli operatori dello spettacolo: senza aiuto regionale, rischiamo di chiudere

Foggia, 12/05/2020 – Un insieme di operatori del comparto cultura e spettacolo pugliesi fanno appello alla Regione Puglia affinché si attivi un circuito di sostegno economico alle realtà imprenditoriali e artistiche che, a causa del coronavirushanno visto azzerate le attività lavorative a cui avrebbero dovuto prendere parte nel 2020.

Circa quaranta operatori dello spettacolo hanno firmato un appello inviato ieri alla Regione, affinché i fondi che di solito vengono concessi attraverso la Regione o attraverso Agenzie Regionali, diventino momentaneamente uno strumento rapido per aiutare i tanti del settore che, a discapito del proprio impegno, preparazione e investimenti, si trovano in lockdown professionale a causa del Covid19.

Marco Maffei, tecnico del suono, insieme a diversi lavoratori dello spettacolo, tra cui il tecnico luci Giuseppe La Torre e l’operatore nella comunicazione culturale Salvatore Imperio, hanno raccolto diverse adesioni tra artisti, tecnici, organizzatori di eventi, spazi teatrali, service ed altri, dopo essersi interfacciati con loro per focalizzare le reali esigenze in un momento storico come questo, che ha messo tutte le attività culturali in un “tempo sospeso”.

È palese che il settore cultura e spettacolo sarà l’ultimo a sbloccarsi e che, senza un’adeguata e celere iniezione di liquidità anche dalle Regioni, ci sarà una grossa perdita di risorse umane e di aziende. Non dimentichiamo che l’intera filiera della cultura e dello spettacolo è ferma da fine febbraio e resterà ferma fino a data da definirsi (l’ISS – Istituto Superiore della Sanità parla di marzo 2021) e che si trova tutta in una situazione di grave difficoltà”, hanno dichiarato i portavoce nell’appello rivolto ad Emiliano.

Il rischio molto alto è che molti dei lavoratori di questo settore, che in Puglia vanta anche agenzie regionali nate appositamente per i talenti e per gli operatori, vengano messi nella condizione più tragica della chiusura della propria attività perché sobbarcati, oltre che dagli investimenti per rimanere sul mercato, anche dai costi e dalle tassazioni altissime del sistema italiano.

Tra i vari punti dell’istanza inviata al Presidente Emiliano e ai settori cultura e turismo citiamo “Considerando che la Regione Puglia investe da anni per la valorizzazione culturale del proprio territorio, oggi si richiede alla Regione stessa un atto di coerenza, che scongiuri il rischio di veder svanire tutti gli sforzi fatti sino ad oggi e di vedere diventare culturalmente sterile una regione che ha un comparto cultura e spettacolo forte e produttivo, fatto anche di piccole realtà che hanno portato con orgoglio la Puglia in giro per il mondo con varie forme e modalità.”

Avantpop la top 5 della settimana! Ecco i nuovi video!

Avantpop 4/8 maggio.Avantpop in oda su RKO dal lunedi al venerdi dalle 15 alle 16. In questa settimana, che purtroppo ha visto la triste scomparsa di Florian Schneider dei Kraftwerk, nella programmazione musicale di Avantpop, tra i tantissimi nuovi singoli lanciati, ecco la Top5 dei brani scelti da Carlo Chicco.

N1 – Partiamo con il nuovo singolo per i Fontaines DC, band irlandese, tra le più interessanti della nuova scena indie rock made in UK. I Fontaines hanno annunciato l’uscita di un nuovo album “A HERO’S DEATH” dopo Dogrel del 2019, uscirà il 31 luglio

N2 – E’ uscito il nuovo singolo per il “nostro” Populous! IL nuovo album di Populous in uscita il 22 maggio ed è composto da una tracklist di dieci brani, tutti accompagnati da molti artisti: da Cuushe a Sobrenadar, Barda, Weste, Kaleema e tanti altri. Questo nuovo “House of Keta” chiama a raccolta il creative director Protopapa, il producer RIVA e il collettivo Motel Forlanini, la clique di M¥SS KETA. La ciliegina sulla torta è stata la collaborazione con l’incredibile performer, ballerino e coreografo Gorgeous Kenjii Gucci.

N3 – Nuovo brano per Lo Stato Sociale! A quasi un anno di distanza dall’ultima pubblicazione, il collettivo bolognese rilascia questa instant song per raccontare un viaggio immaginario al di là dello spazio vitale delle nostre case.  AutocertifiCanzone è una canzone creata a distanza

N4 – Nuovo anche per i Protpmartyr. Auto isolamento estremo e near-death-experience non sono il risultato conclusivo della vostra quarantena, ma rappresentano il fulcro di questo allucinato videoclip diretto, o meglio, fotografato, da Trevor Naud per i Protomartyr. Worm in Heaven è ambientato in una casa a prova di germi, un esperimento attraverso un altro esperimento. Ciò che vediamo, infatti, è il risultato di oltre 700 fotografie; ogni inquadratura è costituita da un loop di quattro o sei foto praticamente identiche, che sfruttando in modo improprio il concetto di effetto 3D finisce col dare l’illusione del movimento, non senza provocare uno straniamento e un velo di fantasmatica inquietudine.

N5 – Chiudiamo la top5 con il singolo dei Sock Tamburo. Dopo la scomparsa di elisabetta, i Sicktamburo tornano con “Un giorno nuovo (Back To The Roots)”, la prima di una serie di canzoni della band riarrangiate e risuonate in versione punk melodico, racchiuse in una prossima pubblicazione intitolata “Back To The Roots (Forse è l’amore)”: un ritorno alle radici e al sound originario che contraddistingue da sempre la produzione dei progetti firmati da Gian Maria Accusani e il suo peculiare stile chitarristico.

“ITALIAN ALLSTARS 4 LIFE” – “MA IL CIELO E’ SEMPRE PIU’ BLU” UNISCE GLI ARTISTI IN UN CORO DI SPERANZA

#ITALIANALLSTARS4LIFE “MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU”
UNISCE GLI ARTISTI IN UN CORO DI SPERANZA  

Oltre 50 artisti della musica italiana interpretano il brano di Rino Gaetano per raccogliere fondi a supporto della Croce Rossa Italiana insieme ad Amazon. Donati i primi €500.000.

Anteprima il 7 maggio alle 18:00 su Amazon.it  Dall’8 maggio la traccia fuori ovunque e in rotazione radiofonica

Milano, 28 Aprile 2020 – Amazon e le principali associazioni industriali del settore musicale italiano, AFI, FIMI e PMI, annunciano oggi il brano “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano interpretato da oltre 50 star della musica italiana a sostegno della Croce Rossa Italiana, a cui Amazon ha donato €500.000 per dare il via all’iniziativa.

Alessandra Amoroso, Annalisa, Arisa, Baby K, Claudio Baglioni, Benji & Fede, Loredana Bertè, Boomdabash, Carl Brave, Michele Bravi, Bugo, Luca Carboni, Simone Cristicchi, Gigi D’Alessio, Cristina D’Avena, Fred De Palma, Diodato, Dolcenera, Elodie, Emma, Fedez, Giusy Ferreri, Fabri Fibra, Fiorello, Francesco Gabbani, Irene Grandi, Il Volo, Izi, Paolo Jannacci, J-Ax, Emis Killa, Levante, Lo Stato Sociale, Fiorella Mannoia, Marracash, Marco Masini, Ermal Meta, Gianni Morandi, Fabrizio Moro, Nek, Noemi, Rita Pavone, Piero Pelù, Max Pezzali, Pinguini Tattici Nucleari, Pupo, Raf, Eros Ramazzotti, Francesco Renga, Samuel, Francesco Sarcina, Saturnino, Umberto Tozzi, Ornella Vanoni…e Alessandro Gaetano.

Sono questi gli artisti che hanno accettano la sfida e che si schierano, ancora una volta a fianco dei più fragili, registrando ‘a distanza’ una versione corale de “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano. Tra loro anche Alessandro Gaetano, nipote di Rino. Sarà possibile ascoltare il brano per la prima volta durante l’evento di lancio il giorno 7 maggio 2020 alle ore 18:00 su www.amazon.it/italianallstars4life. Numerosi di questi artisti parteciperanno all’appuntamento per raccontare il significato di questa iniziativa e per mandare un messaggio di vicinanza a tutti coloro che sono stati colpiti direttamente e indirettamente dal COVID-19.

Sono questi gli artisti che hanno accettano la sfida e che si schierano, ancora una volta a fianco dei più fragili, registrando ‘a distanza’ una versione corale de “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano. Tra loro anche Alessandro Gaetano, nipote di Rino. Sarà possibile ascoltare il brano per la prima volta durante l’evento di lancio il giorno 7 maggio 2020 alle ore 18:00 su www.amazon.it/italianallstars4life. Numerosi di questi artisti parteciperanno all’appuntamento per raccontare il significato di questa iniziativa e per mandare un messaggio di vicinanza a tutti coloro che sono stati colpiti direttamente e indirettamente dal COVID-19.

Il brano è stato, fin dai primi giorni di distanziamento sociale, la scelta popolare per poter far sentire che l’Italia c’è. Grazie alle strofe formate da frasi staccate che si susseguono una dopo l’altra, il brano si presta ad essere ‘ricomposto’ usando frammenti di audio inviati via web da ogni singolo cantante. L’idea di reincidere “Ma il cielo è sempre più blu” è nata dal giornalista musicale Franco Zanetti, che dal sito Rockol ha lanciato la proposta di riunire quante più voci per raccogliere fondi a sostegno della Croce Rossa Italiana. A rispondere alla chiamata sono stati subito Takagi & Ketra e Dardust, i produttori dei più grandi successi italiani degli ultimi anni, che hanno unito sorprendentemente artisti di generi e generazioni molto diverse, nell’impresa di produrre un brano corale senza precedenti, mixato da Pinaxa. La mobilitazione e la partecipazione degli artisti italiani non ha tardato a farsi sentire: la lista delle adesioni è davvero straordinaria.

Amazon promuove questa iniziativa con la donazione alla Croce Rossa Italiana, sostenendo “Il Tempo della Gentilezza”, progetto attraverso cui la CRI rafforza la capacità dei Comitati sul territorio di fornire assistenza sociale alle persone in condizioni di vulnerabilità (anziani, disabili, immunodepressi, senza dimora ecc), maggiormente esposte ai rischi dell’epidemia e alle conseguenze dell’isolamento, al fine di garantire loro l’accesso ai beni di prima necessità e fornire supporto sociale.

Chi lo desidera, può dare il proprio contributo alla Croce Rossa Italiana attraverso un pulsante per donare raggiungibile direttamente sul sito Amazon.it. È possibile effettuare donazioni anche di piccola entità, attraverso pochi click, senza effettuare acquisti. Le donazioni possono essere effettuate anche sul sito www.cri.it/donazioni-coronavirus (con la causale “CIELO BLU”).

Come parte del nostro costante impegno a sostegno delle comunità in cui vivono e lavorano i dipendenti Amazon, e in particolar modo in questo momento, siamo fieri di essere al fianco di organizzazioni come la Croce Rossa Italiana per supportare i loro sforzi e dare un nostro contributo nel ridurre le difficoltà sociali causate dall’emergenza Covid-19” afferma Mariangela Marseglia, VP e Country Manager di Amazon.it e Amazon.es. “Siamo onorati di unirci ai più grandi artisti della musica italiana per supportare il progetto ‘Il Tempo della Gentilezza’ della Croce Rossa Italiana e raccogliere ancora più donazioni. Durante queste settimane di quarantena la musica è stato uno dei legami più forti per tutti gli italiani, uno dei modi più amati per sentirsi vicini anche se distanti. Con questa cover speriamo di regalare un momento di spensieratezza ma anche di riflessione a tutti coloro che la ascolterannoContinueremo a lavorare ad altre iniziative per fornire supporto a cittadini, comunità e piccole medie imprese italiane. Solo così, insieme, supereremo questo momento di difficoltà”.

Con questa iniziativa, Amazon e tutti gli artisti, che hanno aderito a questa campagna solidale, hanno scelto di sostenere non solo i volontari e gli operatori della Croce Rossa Italiana in prima linea nella risposta all’emergenza, ma anche tutte quelle persone che stanno vivendo una condizione difficile da un punto di vista sanitario e sociale per le quali la CRI rappresenta una risposta importante. La scelta di questa canzone ci ricorda che tutti, con diversi ruoli e ottimismo, sotto un “cielo sempre più blu”, siamo chiamati a fare la nostra parte in questo momento” commenta il Segretario Generale della Croce Rossa Italiana Flavio Ronzi.

Si ringraziano tutte le persone e le aziende che hanno contribuito a titolo gratuito alla realizzazione di questo progetto, tra cui Ready2Fly, MNcomm, Parole & Dintorni, imSocial.

LA TOP5 DEI VIDEO DELLA SETTIMANA PER AVANTPOP 6/10 aprile

LA TOP5 DEI VIDEO DELLA SETTIMANA PER AVANTPOP 6/10 aprile.

Anche questa settimana scegliamo 5 video per 5 nuovi singoli lanciati su AvantPOP! Iniziamo con il nuovo singolo dei Gorillaz che vede, tra gli altri, anche la collaborazione di Peter Hook (ex Joy Division)

N°1 – Dopo Momentary Bliss e Desolè i Gorillaz tornano con Aries, terzo episodio della serie Song Machine. Come nei due precedenti capitoli, la cartoon band capitanata da Damon Albarn e Jamie Hewlett ha chiamato a raccolta alcuni ospiti di assoluto livello: stavolta tocca a Peter Hook e Georgia

N°2 – Come secondo, il nuovo di SOKO, pseudonimo di Stéphanie Alexandra Mina Sokolinski. Cantautrice, polistrumentista, attrice e danzatrice francese. La cantante, che si è dichiarata dapprima bisessuale e più recentemente pansessuale!

N°3 – ll terzo video segna il ritorno dei grandi The Killers, il nuovo album in studio si chiama “Imploding the Mirage”

N°4 – Il nuovo degli Strokes “Brooklyn Bridge to Chorus“, il terzo singolo tratto dal sesto album in studio dei The Strokes, The New Abnormal

N°5 – Non potevo non citare e ricordare l’ultima produzione dei salentini Crifiu, un pezzo nato dalla situazione che stiamo vivendo causa covid 19, il video è stato creato coinvolgendo musicisti ed amici, ognuno dalla propria abitazione, uno spaccato di vita e una fotografia di quello che sta accadendo in tutto il mondo, ma con uno spirito positivo.

Le notizie di oggi di RKO News

Fase 2 in 2 step. Il premier Conte ha incontrato ieri il comitato tecnico scientifico

Il Comitato Medico Scientifico ha incontrato ieri il premier Conte per definire i modi in cui affrontare la Fase 2 dell’emergenza. Il “ritorno alla normalità” procederà in 2 step. Il primo riguarderà la riapertura delle attività produttive, mentre il secondo prevede la rimodulazione delle misure per spostamenti ed uscite. Resterà l’obbligo di mantenere le distanze di sicurezza e l’uso di mascherine. Il vertice si è tenuto in vista dell’avvicinamento della data del 13 aprile, data limite per il precedente decreto. Non sono state ancora ipotizzate date ma la linea ribadita è quella della “tutela, gradualità e prudenza”. 

Lavoro: secondo i sindacati sono 80 mila le aziende rimaste aperte

Gli atelier di moda si reinventano: piccoli laboratori lanciano mascherine

Gli atelier di moda si reinventano: piccoli laboratori lanciano mascherine con paillettes e disegni accattivanti, mentre al Politecnico di Milano si lavora sui materiali. Si lavora su imbottiture per reggiseno o simili. Comunque il tessuto non tessuto resta il materiale più indicato. 

In Europa non c’è accordo. L’Olanda dice no ai Corona Bond. Mauro Ferrara direttore del CER si dimette deluso dalla risposta europea alla crisi per Coronavirus

Mauro Ferrari, direttore del Consiglio Europeo della Ricerca si dimette, deluso dalla risposta di Bruxelles alla crisi derivata dall epidemia. In particolare il suo sconforto è derivato dal non essere riuscito a convincere le istituzioni europee ad istituire un programma scientifico condiviso e su larga scala contro il coronavirus. Ha rassegnato le sue dimissioni al presidente del CER – Centro Europeo della Ricerca. Lo riporta il Financial Times. Il CER è stato istituito nel 2007 ed ha un budget di circa 2 miliardi di euro l’anno. 

Domani alle 17:00 riapre l’eurogruppo sulla risposta alla pandemia. Il Ministro delle Finanze olandese ha ribadito il suo “no” ai cosiddetti Corona Bond. 

Blocco migranti: l’Italia non è più un porto sicuro.  

È stato firmato ieri sera un decreto dal Ministro delle Infrastrutture, Esteri, Interni e Sanità che di fatto sancisce il blocco della ricezione dei migranti da parte dell’Italia, stabilito che non è più un porto sicuro. Le imbarcazioni di soccorso delle ONG dovranno rivolgersi al paese per cui battono bandiera. Questa tardiva decisione arriva mentre è ancora in acque internazionali la nave Alan Kurdi della ONG tedesca con a bordo 150 naufraghi. Questa mattina è sbarcato a Lampedusa, scortato dalla guardia di finanza, un barcone in avaria. 

Infrastrutture: Crolla ponte tra Liguria e Toscana in provincia di Massa Carrara. Sequestrati due viadotti in Sicilia

Crolla ponte tra Liguria e Toscana in provincia di Massa Carrara. Il viadotto si è spezzato in 2 parti. Fortunatamente è scarso il transito in questo periodo date le misure di contenimento del coronavirus. Coinvolto solo un furgone che passava in quel momento. il conducente è ferito lievemente. Ancora ignote le cause del crollo. Si sospetta una fuga di gas ma potrebbe trattarsi di una manutenzione non efficiente dato che erano stati fatti dei lavori di ristrutturazione per due crepe dell’asfalto.

In Sicilia sequestrati due cavalcavia della Messina-Palermo. Sussiste un rischio crollo per mancata manutenzione. I viadotti sono entrambi aperti ad una sola corsia. Indagate le autorità autostradali della regione. 

IGV: facilitare subito l’accesso all’aborto farmacologico

In questo periodo molte donne hanno denunciato difficoltà a ad accedere ai reparti di ginecologia delle strutture sanitarie, non di rado convertiti per i malati Covid. La rete nazionale delle donne chiede la facilitazione all’accesso all’interruzione volontaria di gravidanza mediante aborto farmacologico, che può soppiantare l’intervento chirurgico.

Violenza domestica: un emoticon per denunciare quando non si può chiamare il numero dei centri di aiuto alle donne 

L’iniziativa di un avvocato casertano: Covid e violenza domestica: una emoticon per denunciare botte. Una emoticon sul proprio stato di Fb per denunciare episodi di violenza domestica ai tempi del coronavirus: a lanciare l’iniziativa e’ l’avvocato Carmen Posillipo, del foro di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), la quale, dopo il caso di una sua cliente picchiata in casa dal marito violento, si e’ messa al telefono per avere informazioni da tutte le sue assistite in causa per ottenere la separazione dai consorti accusati di maltrattamenti.

 Ne hanno parlato oggi a Però mi vuole bene, il nostro programma del mercoledì alle 13:00, Rosaria De Matteis e Rosy Paparella, che hanno intervistato Margherita Carlini, responsabile dello Sportello Antiviolenza ed Antistalking di Recanati. É suo il volto riportato sui manifesti del 15 22 per la Regione Puglia. Ha proposto un tutorial per aiutare le donne in difficoltà.

ESTERO

Mondo: Il solo stato di New York ha più casi di contagio dell’intera Italia. Tramp attacca l’OMS. 80 miliardi in tutto il mondo i decessi secondo la John Hopkins University

80 miliardi in tutto il mondo i decessi secondo la John Hopkins University. Gli USA affrontano un momento di grande difficoltà. Per rendere l’idea basta dire che nel solo stato di New York si sono verificati più casi che nell’intera Italia. 

Tramp attacca l’Organizzazione Mondiale della Sanità minacciando di tagliare i fondi ed accusa l’Organizzazione di essere filocinese, di aver comunicato con ritardo il rischio che il mondo stava correndo.

In Cina riapre Wuhan.  Riaperti i trasporti, anche l’alta velocità. Chiusa Suifenhe città al confine con la Russia per 25 nuovi casi d’importazione. 

Cina: lockdown a Suifenhe, la città dell’Heilongjiang al confine con la Russia, a causa di 25 nuovi contagi giunti da oltre confine, fra cui due pazienti in gravi condizioni, che portano il totale a quota 87. Il dato odierno, che è quasi la metà dei 59 casi nazionali ed è composto da cittadini cinesi rientrati in patria a Suifenhe via autobus, dopo un volo da Mosca a Vladivostok. I cittadini sono obbligati a stare nei compound residenziali e solo una persona per famiglia potrà ogni tre giorni uscire per comprare i beni di prima necessità. Intanto 65.000 persone si preparano a lasciare Whuan, dove è terminato l’isolamento a cui la città è stata sottoposta per 76 giorni. Escludendo il trasporto su strada, in 55.000 prenderanno il treno, mentre più di 10.000 l’aereo con la riapertura del Wuhan Tianhe, lo scalo cittadino dove ci sono già oltre 200 voli in entrata e in uscita. Esclusi, per ora, i collegamenti internazionali e per Pechino. Chi andrà nella capitale, secondo i media locali, dovrà sottoporsi al test anti-coronavirus a Wuhan e all’arrivo. 

Una panoramica sull’andamento del contagio in Europa. Spagna e Svezia duramente colpite

Continua ad essere molto alto il numero di mori in Spagna. Pare che il decantato senso civico svedese abbia perso la sua battaglia contro il coronavirus. In Svezia infatti crescono i contagi e la situazione si fa critica. 

10 musei che è possibile visitare online da casa

È possibile visitare comodamente da casa online con tour virtuali:

  1. Musei Vaticani 
  2. Louvre 
  3. Guggenheim museum 
  4. British museum 
  5. National Gallery of art 
  6. Dalì Theatre museum 
  7. Nasa 
  8. Smithsonian National museum of natural history 
  9. Metropolitan museum of art 
  10. Google art project ( oltre 60 musei e gallerie con google street view)

Conseguenze poco raccontate del coronavirus

La pandemia ha cambiato abitudini e prospettive di interi settori, dai parchi divertimento ai matrimoni, dalle app per incontri agli sport locali

Le notizie del giorno. Calo dei contagi in italia, studi sul vaccino. Cosa faremo a Pasqua ed in estate?

NOTIZIE NAZIONALI

L’andamento del contagio in Italia

Cala il numero di morti in tutta Italia insieme al numero di ricoveri con sintomi ed in terapia intensiva. (In Puglia solo +77 casi e 9 deceduti)

Il professor Salvatore Grasso, medico di rianimazione del policlinico di Bari ha parlato questa mattina su Rai tre di “crollo dei ricoveri” e del raggiungimento di una situazione di stabilità, ossia si è probabilmente raggiunto, più che il cosiddetto picco, meglio dire il plateau, ossia una sorta di altopiano della curva contagi, che prelude al previsto e seguente calo. I picchi sono infatti stati diversi, uno per ogni focolaio. 

I malati Covid-19, oltre ad insufficienza respiratoria, da polmonite, manifestano altre insufficienze: una coagulazione più acuta; talvolta manifestano insufficienza renale; complessivamente una iper infiammazione

Vaccini. Novità sugli studi svolti da scienziati in tutto il mondo. Trovato un farmaco che in vitro arresta la crescita cellulare in 48 ore – Fonte  Close up Engineering

Numerose sperimentazioni sono in corso per trovare un vaccino valido e scienziati di tutto il mondo ci stanno lavorando. 

L’ultima novità riguarda la possibilità di somministrare attraverso un cerotto

Alcune di queste sperimentazioni hanno sfruttato il farmaco tocilizumab, già in precedenza utilizzato nella cura dell’artrite reumatoide, su alcuni pazienti a Napoli oppure il Plaquenil, utilizzato solitamente contro la malaria, che potrebbe rappresentare un ruolo chiave nella lotta al coronavirus. 

Il virus SARS-CoV-2 sfrutta le cellule per replicarsi, finchè non c’è qualcosa che riesca ad interrompere il meccanismo.

Ad oggi, arrivano nuove notizie dall’Australia dove, presso la Monash University, è stato testato su una coltura cellulare in vitro un farmaco antiparassitario che avrebbe interrotto la crescita cellulare nel giro di 48 ore.

L’Ivermectin è un antielmintico, ovvero un medicinale utilizzato per uccidere ed espellere vermi parassiti intestinali e approvato dalla FDA che ha anche dimostrato di essere efficace in vitro contro una vasta gamma di virus tra cui HIV, Dengue, influenza e il virus Zika.

Ovviamente, questi risultati sono stati raggiunti in vitro perciò, prima di arrivare ad un risultato affidabile e definitivo il percorso è ancora lungo perché è necessario determinare il corretto dosaggio nell’uomo, affinchè sia sicuro ed efficace per l’uomo e, successivamente testarlo effettivamente. Dunque, l’uso di Ivermectin per combattere il Covid-19 dipenderà dai risultati di ulteriori test preclinici e, in definitiva, da ulteriori studi clinici.

Comunicazione sanitaria

Grasso ha manifestato la difficoltà che i medici di terapia intensiva si sono trovati ad affrontare quando hanno dovuto evitare la presenza fisica dei familiari dei pazienti. La terapia intensiva open è ormai considerata parte della terapia stessa. Il supporto dei parenti è considerato un elemento fondamentale per migliorare le probabilità di guarigione. Implica anche una facilitazione delle comunicazioni con i familiari grazie alla prossimità fisica. Si tenta di sopperire con l’uso della tecnologia e delle videochiamate quando possibile.

Mascherine, camici, schermi oculari: questi materiali scarseggiano ancora negli ospedali. Il professor Lopalco, l’epidemiologo scelto dal governatore Emiliano per gestire all’interno della task force pugliese l’emergenza ospedaliera in Puglia, è stato oggi ospite della trasmissione di Michele Mirabella su Rai Tre, “Tutta Salute”. In questa occasione Lopalco si è mostrato sollevato, poiché ritiene che il momento più duro sia stato superato, anche in merito alla gestione degli scarsi dispositivi di protezione per il personale sanitario. 

Ieri sera infatti, all’aeroporto di bari Palese l’esercito ha consegnato 60 mila mascherine alla Protezione Civile, destinate proprio alle strutture sanitarie regionali. 

Molte sono state le speculazioni sulle mascherine, diverse truffe e furti. Si tenta ora di arginare questo fenomeno.

Mascherine obbligatorie in alcuni comuni: autonomia agli Enti Locali. Non c’è una direttiva nazionale. 

Il governatore della Toscana Rossi, allineandosi all’iniziativa lombarda, distribuisce mascherine alla popolazione. Anche in Lombardia infatti saranno messe a disposizione dei cittadini i dispositivi di protezione facciale e pare sia in procinto di essere sancito l’obbligo di indossare questi dispositivi per tutti coloro che escono di casa. Rossi si è sentito con Decaro e con l’ANCI affinché le mascherine giungano a tutti i comuni, di tutte le regioni. 

PUGLIA

Intanto a Noicattaro dalla mezzanotte di ieri è scattato l’obbligo di indossare mascherine o altri dispositivi di protezione su naso e bocca, come sciarpe o foulard e simili in mancanza di dispositivi certificati. L’ha decretat il sindaco del comune barese, Raimondo Iannone, firmando l’ordinanza che sarà valida per ora fino al 13 aprile.

Tanti ancora i trasgressori. Previsioni per Pasqua, pasquetta e per l’estate

Tanti ancora i trasgressori: 2 mila denunciati in tutta Italia nella sola giornata di sabato. 

Pasqua e Pasquetta: no alle uscite fuori porta (di casa). Posti di blocco e controlli.

Strutture alberghiere: federalberghi chiede aiuti economici se le strutture ricettive e gli stabilimenti balneari dovranno restare chiusi per tutta l’estate.

Decaro: “immagino un’estate in cui non si potrà stare vicini, anche in spiaggia. Dovremo evitare contatti sociali per evitare che il virus si diffonda di nuovo” e promette: “grande festa in piazza a Bari alla fine dell’emergenza”.

ESTERO

5 mila morti in Inghilterra. Discorso della regina alla nazione ieri alle 21. Evento storico. 

5 mila morti in Inghilterra. Discorso della regina alla nazione ieri alle 21. Evento storico ed estremamente raro, probabilmente necessario per evitare che il popolo avvertisse un vuoto di potere o considerasse deboli le istituzioni del reame. Infatti dopo il discorso della Regina Boris Johnson ha annunciato il suo ricovero a causa del contagio da coronavirus. 

Giappone – USA – Iran – Afghanistan

Giappone verso lo stato di emergenza. Gli Stati Uniti sono il Paese con il maggior numero di casi, l’Italia quello con il numero più alto di vittime. In Iran più di 60 mila contagi, aumentano anche in Afghanistan. 

TECNOLOGIA

Telegram e Ministero della Salute: un canale verificato aiuta a filtrare le fake news 

Tecnologie spaziali contro il coronavirus – fonte FASI.biz

Aperto il 13 marzo il bando per il finanziamento di sperimentazioni di tecnologie spaziali volte a contrastare l’epidemia da Covid 19. Le proposte progettuali possono essere presentate fino al 20 aprile dalle imprese aerospaziali.

Parte integrante della Call to Action Innova per l’Italia, il bando è stato proposto dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), in accordo con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), il Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione (MID) e il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio. L’obiettivo di questa iniziativa è:

  • aiutare i cittadini e i professionisti italiani del settore sanitario ed educativo ad affrontare le sfide dell’epidemia;
  • supportare lo sviluppo e l’adozione di servizi nel campo della salute e dell’educazione per sostenere la comunità italiana;
  • dimostrare il vantaggio offerto dall’utilizzo di risorse spaziali integrate con altre nuove tecnologie;
  • offrire agli operatori economici l’opportunità di distribuire e dimostrare soluzioni applicative basate sullo spazio a vantaggio di cittadini, autorità locali e imprese.

Nel dettaglio saranno finanziati progetti sulle tecnologie dello spazio (comunicazioni satellitari, osservazione della Terra e navigazione satellitare) riguardanti due ambiti di applicazione: salute ed educazione a distanza. 

Esempi di campi di applicazione per i quali il bando prevede l’applicabilità sono: la diagnosi a distanza per i pazienti, il trattamento iniziale e follow-up dei pazienti, il supporto (in tempo reale) o la formazione al personale medico, la pianificazione delle risorse a disposizione del personale medico. 

L’ESI ha già garantito ufficialmente all’ESA l’autorizzazione al finanziamento dei progetti italiani per 2,5 milioni di euro di cui 1,5 milioni nel settore della salute ed 1 milione per l’educazione a distanza. 

Possono partecipare le aziende che hanno sede in: Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. 

I servizi proposti saranno distribuiti in Italia e potranno essere dimostrati anche in altri paesi. L’ESA coprirà fino al 50% dei costi ammissibili, percentuale che può salire fino all’80% nel caso di PMI. 

Per la presentazione delle domande sono previste due scadenze: le ore 13.00 CET del 20 aprile 2020 per le proposte iniziali e le ore 13.00 CET del 18 maggio 2020 per le proposte definitive.

Segnalazioni

Fotografi per Bari – Cellule Creative. 100 foto d’autore in vendita per beneficenza, tra queste anche fotografie di Olga Diasparro, Però mi vuole Bane.

Oggi alle 18.30 inviamo in cross posting lo spot di Musica Che Cura Streaming Festival, iniziativa di Django Concerti di cui RKO è partner ufficiale. Tutto il festival in diretta sulla nostra pagina FB Venerdì e Sabato alle 18.30.

Coppia sudafricana in luna di miele alle maldive prolunga la permanenza 

Olivia e Raul De Freitas sono sudafricani, hanno 27 e 28 anni, fanno l’insegnante e il macellaio e da qualche settimana sono sposati. Dopo le nozze, in Sudafrica, sono partiti per il viaggio di nozze in un resort di lusso alle Maldive. Per via delle restrizioni dovute al contagio da coronavirus hanno dovuto restarci più del previsto e ancora adesso sono bloccati alle Maldive, in un altro resort di lusso, in attesa di poter tornare in Sudafrica. Il New York Times ha raccontato la loro storia.

In studio per questa edizione Marco Chiffi e Paola Pagone. In redazione Simona Losito e Domenico Cuoccio.

Sabato 4 aprile – Colombre, La Municipàl, Lucia Manca, La malasorte e BIPUNTATO per “Sei a casa” sulla pagina facebook del Sud Est Indipendente

COLOMBRE, LA MUNICIPÀL, LUCIA MANCA, BIPUNTATO E LA MALASORTE TRA GLI OSPITI DI #SEIACASA. IL FESTIVAL PUGLIESE “SUD EST INDIPENDENTE”, IDEATO, PRODOTTO E PROMOSSO DA COOLCLUB, NON SI FERMA E PROSEGUE CON LA SECONDA PUNTATA DI UN NUOVO FORMAT SU FACEBOOK.

ColombreLa MunicipàlLucia MancaBiputanto e La malasorte sono gli ospiti della seconda puntata di #SeiACasaSabato 4 aprile (dalle 18:30 alle 20) musica live, interviste e chiacchiere in diretta sulla pagina Facebook del Sei – Sud est indipendente. Il Festival pugliese ideato, prodotto e promosso da Coolclub – con la direzione artistica di Cesare Liaci – non si ferma infatti per l’emergenza Coronavirus e propone un nuovo format da salotto. Per questo secondo appuntamento, #Seiacasa aderisce all’iniziativa di raccolta fondi in aiuto alla Protezione Civile (iban IT84Z0306905020100000066387 – Bic BCITITMM).

La puntata – coordinata da Veronica Clarizio con la regia di Toni Nisi e condotta da Pierpaolo Lala e Cristiana Francioso – prenderà il via con la cantautrice romana Bipuntato che parlerà del suo album d’esordio Maltempo (V4V-Records). Le sue canzoni raccontano cose semplici, incidenti esistenziali e altri disastri emotivi. Il suo stile è cantautoriale ma con  elementi di elettronica, dream pop e r’n’b. Subito dopo #Seiacasa ospiterà la presentazione del videoclip di Blu, primo singolo del duo La Malasorte, nato dall’incontro tra il rapper Peter Proof (Pierluigi Conte) e la cantante di world music Claudia Giannotta. A seguire spazio alla voce di Lucia Manca. Delicatezza, malinconia ed eleganza. Tre parole che racchiudono la musica e la scrittura della cantautrice salentina. Dopo i primi due dischi, l’omonimo esordio nel 2011, con la produzione artistica di Giuliano Dottori degli Amor Fou, e “Maledetto e Benedetto” del 2018, e le collaborazioni con Jolly Mare e Populous, il 12 marzo è uscito per Factory Flaws/Peermusic ITALY, “Attese Vol.1”, un Ep di quattro brani, prodotto da Matilde Davoli e Gigi Chord. Nel salotto di #Seiacasa si accomoderà anche Giovanni Imparato in arte Colombre, nome preso in prestito da un racconto di Dino Buzzati. L’esordio Pulviscolo (2017) è stato candidato nella cinquina del Premio Tenco come miglior opera prima. In questi anni da segnalare le collaborazioni con Maria Antonietta (come produttore) e con Calcutta (come chitarrista nel tour di Evergreen). Arriva adesso il nuovo disco “Corallo” (Bomba Dischi). I riferimenti sono quelli di un certo cantautorato contemporaneo ma più oscuro e soul, unito ovviamente ad una sensibilità italiana per le melodie, che in alcuni casi fa pensare ad Alan Sorrenti. La diretta si chiuderà con il compositore, cantante, chitarrista e polistrumentista Carmine Tundo, leader e anima, con la sorella Isabella, del progetto La Municipàl. Al successo del loro ultimo turbolento e passionale album “Bellissimi difetti”, uscito nel marzo 2019, è seguito un lungo tour in tutta Italia. La band è in attesa di riprendere il “Fuorimoda Tour“, ideato per promuovere Per resistere alle mode. Si tratta di un nuovo viaggio artistico – coprodotto da luovo e Artist First – caratterizzato dalla pubblicazione di 5 singoli in vinile 45 giri, a tiratura limitata e con un forte dualismo tra lato A e lato B di ogni uscita. Parallelamente Carmine Tundo porta avanti anche il duo Nu-Shu e il progetto solista Nocturnae larvae.

Il Sud Est Indipendente è un festival ideato, prodotto e promosso da CoolClub con la direzione artistica di Cesare Liaci, sostenuto dal Fus – Fondo Unico per lo spettacolo del Mibac e dalla Regione Puglia (Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia) in collaborazione con altri partner pubblici e privati. Un ringraziamento a B94Vestas Travel, Vini Garofano e Agenzia Tecnocasa Lecce – Via Taranto. Media Partner: Radio Wau MEI – Meeting Degli Indipendenti.

Dal 2006 Sud Est Indipendente ha portato nel Salento le sonorità più interessanti della musica italiana e internazionale, offrendo al pubblico una panoramica ampia e variegata della musica dal punk al cantautorato, dal rock allo ska, dal folk ai ritmi in levare. Nelle diverse location salentine, che nelle prime tredici edizioni hanno ospitato il festival (Gallipoli, Otranto, Castello di Corigliano d’Otranto, Castro, Masseria Torcito a Cannole, Torre Regina Giovanna ad Apani, la marina di San Cataldo, Piazza Libertini, Anfiteatro Romano e Parco di Belloluogo a Lecce e molti altri), si sono alternati artisti internazionali come Kings of Convenience, Lee Ranaldo, Jon Spencer Blues Explosion, Cat Power, Suzanne Vega, Peter Hook & The Light, Skatalites, Joan as Police Woman, Finn Andrews, Patrick Watson, J.P. Bimeni & The Black Belts, Giant Sand, Hollie Cook, Gogol Bordello, Mad Professor, Bombino, Russell Leetch (Editors), gli italiani Baustelle, Calcutta, Franco126, Mannarino, Avion Travel, Negrita, Lo Stato Sociale, Calibro 35, Brunori Sas, Be Forest, Diaframma, Any Other, Lorenzo Kruger, Bud Spencer Blues Explosion, Coma_Cose, Galeffi, Eugenio In Via di Gioia, Andrea Poggio, Siberia, Canova, Colombre, Giorgio Poi, Bugo, Daniele Silvestri, Cosmo, Verdena, Tre Allegri Ragazzi Morti, Vallanzaska, Teatro degli Orrori, One Dimensional Man, La Municipàl e molte altre realtà dalla Puglia, dall’Italia e dal resto del mondo. Gli statunitensi Pixies saranno i primi ospiti confermati della quattordicesima edizione del Sud Est Indipendente. Sabato 29 agosto 2020 il festival, in collaborazione con il Locus Festival, ospiterà in Piazza Libertini a Lecce, i Pixies una delle band più importanti della storia del rock.

Info 3331803375 – www.seifestival.it #seifestival #seiacasa