Archivi categoria: Musica

Intervista con gli Algiers!

Ecco finalmente l’intervista con gli Algiers. Ci siamo incontrati con la band nel 2017 in occasione dell’uscita del secondo album “THE UNDERSIDE OF POWER” prodotto da Adrian Utley dei Portishead, ma visti prima un paio di volte dal vivo  in tour con i Depeche Mode. L’intervista è stata fatta nel backstage del MAT di Terlizzi.

Sono partiti da Atlanta, in Georgia, anche se si sono formati a Londra nel 2012  Algieri come luogo simbolo, una città in  lotta anticoloniale, dove violenza, razzismo, resistenza e religione si mescolano ogni giorno.

Una band che si considera “militante”, i  polistrumentisti  Franklin James Fisher, Ryan Mahan e Lee Tesche a cui si è unito Matt Tong (ex Bloc Party). Il suono potente, ruvido e drammatico, intriso di sonorità che spaziano dal rock al blues, dal gospel all’hiphop, ma anche northern soul,  punk,  avant-rock, funky, psichedelia, che mescolano sapientemente.  L’anticapitalismo, antifascismo, antirazzismo sono alla base delle tematiche trattate nelle loro canzoni. Ad oggi THERE IS NO YEAR è il nuovo album in studio

L’intervista cela una curiosità! Quando è stata fatta questa intervista non avevamo ancora le idee chiare di come chiamare la nuovo radio, indecisi nell’intervista la band saluta TKO, che stava ad indicare teatro kismet opera, sede ufficiale della radio che però oggi si chiama RKO!

“Il Disco Vecchio”: Nick The Freak su RKO

“Nick the Freak è un fuoriuscito musicale, un progetto di anni nato in un pomeriggio, un suono che diventa una storiella, l’idea di un attimo che si trasforma in canzone”

Nick the Freak o meglio Nicola Quarto in studio, per parlarci del suo album “Disco Vecchio”, raccolta di brani e classici dell’artista pugliese.


Suona, canta e scrive musiche sin da quando è adolescente. Nel 2000 inizia la sua prima e più importante esperienza musicale con un gruppo, i Modaxì, con i quali pubblica 2 ep e un disco, suona in Italia e in Europa, come chitarrista partecipa alla composizione di numerosi brani della band. Da allora ha suonato e collaborato con numerosi musicisti pugliesi e non….The Big Ska Swindle Band, gli Hobo, il Kif, Diego Perrone, i Drops, Sextensions, Donatori d’Organo e vari altri.
Dal 2005 fa parte del progetto The Good Ole Boys, in cui dà sfogo a tutta la sua passione per il r’n’r e il blues, per la musica “vintage”, dagli anni ’50 in avanti. Con loro organizza nel 2009 “Woodstock Bari” per celebrare i 40 anni di Woodstock, concerto a cui partecipano tanti ospiti locali, tra cui Caparezza (con cui lavora come backliner dal 2008).


Nel 2010 fonda il B.U.M. Bari Upbeat Movement, vera e propria orchestra ska/reggae, con cui suona sui più importanti palchi italiani tra cui il “GustoDopa al Sole” e arriva anche a suonare a Brixton, la culla del reggae londinese. Nel 2013 finalmente da vita e suono a testi e musiche che ha composto negli ultimi 10 anni, e inventa Nick The Freak.Nelle sue canzoni contradditorio, sempre in lotta con se stesso, la voglia di fuga, il legame con la terra di appartenenza e la sua gente, Nick The Freak naviga tra rock duro e delicate atmosfere acustiche, ritmiche serrate si alternano a suoni in levare, le parole assumono importanza fondamentale nei pezzi (forse!).


Negli ultimi anni si è esibito in tutta la Puglia, spesso come one man band, accompagnandosi con la chitarra, una batteria
elettronica e l’armonica o in trio, preparandosi alla prima uscita discografica ufficiale.

La puntata completa di intervista e musica la trovate cliccando QUI


https://soundcloud.com/nick-the-freak https://www.youtube.com/user/NickTheFreak79 https://youtu.be/tC5Gmz5shzo www.facebook.com/nickthefreak79

Intervista al “SIgnor Arezzo Wave” Mauro Valenti

Torniamo a parlare del contest Arezzo Wave 2020, lo facciamo con il direttore artistico del festival, il patron Mauro Valenti, che ci racconta le novità di questa edizione e tutte le opportunità offerte alla band che parteciperanno

Tutte le info le trovate su questa piattaforma cercando gli articoli su “Arezzo Wave” oppure direttamente dal sito ufficiale http://www.arezzowave.com

Cliccando qui accedete direttamente alla pagina facebook di AREZZO WAVE PUGLIA

pic scattata nell’ultima edizione di SudWave durante il talk con Giuliano dei Negramaro.

RKO ospita DIODATO: dalla vittoria di sanremo all’eurovision

DIODATO, il vincitore del 70° Festival di Sanremo, in seguito all’uscita del nuovo album “Che vita meravigliosa” ha incontrato i fan in tutte le principali città italiane. Lo abbiamo incontrato In occasione della tappa barese

“CHE VITA MERAVIGLIOSA” è il nuovo album di DIODATO, pubblicato il 14 febbraio per Carosello Records. Fotografia realista di un vissuto fatto di passioni e fragilità, amori, solitudini, cadute e rinascite, il nuovo lavoro del cantautore si contraddistingue anche per uno sguardo attento alla società, ai rapporti tra esseri umani, alle barriere invisibili che caratterizzano il nostro tempo.

Diodato ha vinto il 70° Festival della Canzone Italiana, in gara nella categoria Big, con “Fai rumore”, un invito ad abbattere i muri dell’incomunicabilità, a farsi sentire, a non soffocare nel silenzio delle incomprensioni, del non detto, dove muore ogni umanità. Con lo stesso brano ha ricevuto anche il Premio della Critica Mia Martini”, il Premio della Sala Stampa Radio, Tv e Web “Lucio Dalla” e il “Premio Lunezia” per il valore musical-letterario.

Al primo posto nella classifica singoli di iTunes, con oltre 10 milioni di visualizzazioni del video su Youtube e oltre 7 milioni di ascolti su Spotify, con un posto fisso nella Top 5 dell’Airplay Radiofonico, il trionfo di Diodato con “Fai Rumore” rappresenta un vero e proprio plebiscito, in grado di conquistare all’unanimità pubblico e critica. Il 14 Febbraio, giorno dell’uscita dell’album “Che vita meravigliosa”, “Fai Rumore” si è guadagnata il primo posto nella classifica dei singoli FIMI/Gfk.

“Che vita meravigliosa”, brano colonna sonora del film “La Dea Fortuna” di Ferzan Ozpetek è candidata al “David di Donatello” come migliore canzone originale.

Nel 2020 Diodato sarà live per la prima volta all’Alcatraz di Milano il 22 aprile 2020 e all’Atlantico di Roma il 29 aprile 2020 e il 16 maggio 2020 rappresenterà il nostro Paese all’Eurovision Song Contest nella città di Rotterdam.

AVANTPOP: LA TOP 5 DEI NUOVI SINGOLI DELLA SETTIMANA 17/21 feb

Ecco la top 5 dei singoli lanciati in settimana. Partiamo con The Strokes, dopo aver lanciato in ateprima “at the door”, ecco il secondo singolo estratto dal nuovo “The New Abnormal” si chiama “Bad Decisions”

Da New York torniamo in Puglia perchè questa settimana abbiamo intervistato Torto, rappresentante del combo Pooglia Tribe. Il nuovo il nuovo singolo è …

In attesa che esca il video ufficiale di questo brano “out of time” dei Blur, coverizzato da Joan as police woman, posto questa versione live. Il pezzo è contenuto nel prossimo album di cover dell’artista americana in uscita a maggio, si chiama “cover two”

Morrissey sta sfornando un sacco di nuovi singoli dal nuovo album “I am not a dog on a chain”, quest’ultimo è il terzo, ha solo versioni video “unofficial” e si chiama “knockabout world”

Nuovo singolo per l’ex frontmen dei The Charlatans Tim Burgess, si chiama “Empathy For The Devil”

TheAndre in concerto a Bari, domani all’Officina degli Esordi. Ecco l’intervista

THE ANDRE torna in tour e annuncia nuove uscite. L’anno appena trascorso ha visto il cantautore partecipare a diversi festival (come Flowers Festival, Home FestivalGoa Boa per citarne alcuni), e importanti rassegne come Wired Festival, Musicultura e Sponz Fest. Non solo sui palchi, ma anche sul piccolo schermo, come ospite di tutte le puntate di Extra Factor, dove ha duettato con Achille Lauro e Chadia Rodriguez, e di Una storia da cantare, la trasmissione di Rai Uno con Enrico Ruggeri dedicata a Fabrizio De André.  


 
Questo percorso, iniziato con il debutto discografico THEMAGOGIA – Tradurre, tradire, trappare (Freak & Chic/Artist First) uscito lo scorso gennaio, chiude un capitolo dove l’artista è stato capace di omaggiare 

Fabrizio De André ma anche raccontare, non senza ironia, la nuova musica pop.


 
Ora THE ANDRE si rimette in viaggio per portare in scena il SENZA ACCENTO TOUR, un live che oltre al repertorio classico ci introduce nel nuovo mondo, più personale e inedito, dove la voce perde l’accento e la scrittura si fa intima, trasportandoci sotto il cappuccio di un ragazzo capace di scrivere canzoni. Il primo brano in uscita con Mescal e Freak&Chic nel mese di marzo sarà infatti Captatio Benevolentiae, una meta canzone, uno sfogo e allo stesso tempo un modo per chiedere il permesso di potersi raccontare.
 

SENZA ACCENTO TOUR
22.02 – Officina degli Esordi, Bari
06.03 – Mercato Sonato, Bologna
07.03 – CSA Dordoni, Cremona
12.03 – Auditorium Radio Popolare, Milano
04.04 – Ink Club, Bergamo
24.04 – Chiesa dell’Annunziata, Pesaro
26.04 – Monkey Business, Padova
30.04 – Diavolo Rosso, Asti
15.05 – Bloom, Mezzago (MB)

 
Ad essere sinceri sapevo fin dall’inizio che questa cosa delle cover trap non era destinata a durare. Non tanto per la fase discendente della trap, quanto perché la ripetizione ossessiva di un’idea sempre uguale a sé stessa alla lunga stanca e prima o poi avrei dovuto cambiare qualcosa. Sto cercando di farlo in modo da non disorientare troppo le persone che mi hanno seguito fino a ora, spostandomi lentamente verso una dimensione più artistica, più personale e più inedita” The André intervistato da Rockit
 
BIO
Progetto nato quasi per gioco per amore di Fabrizio De André e il suo repertorio, in poco tempo il percorso artistico di The Andre raggiunge gli onori delle cronache per le rivisitazioni di celebri brani trap e poi indie del panorama italiano.
 
Con oltre 5 milioni di visualizzazioni sul canale YouTube, The Andre diventa presto un fenomeno del web grazie alle straordinarie versioni di cover d’autore in cui omaggia il grande Maestro immaginando come si sarebbe cimentato ai giorni nostri cantando i testi del filone trap e indie.
 
Artisti urban come Ghali, Sfera Ebbasta, Gue Pequeno e Salmo, o nomi dell’indie come Lo Stato Sociale, Coez, Calcutta e Coma Cose vengono così magicamente riletti in chiave deandriana denudando il testo in maniera romantica ed esaltandone l’unicità.
 
È uscito il 18 gennaio 2019 il suo disco d’esordio “THEMAGOGIA – Tradurre, tradire, trappare” (Freak&Chic/Artist First) in formato CD e vinile. Il disco segna una svolta nella pur giovane carriera artistica di The Andre, allontanandosi quasi del tutto dalle cover e introducendo il nuovo concept compositivo della ‘traduzione’ ossia la rielaborazione da zero di brani celebri, oltre che sull’arrangiamento anche nella parte testuale.
 
The André è stato invitato da Dori Ghezzi e la Fondazione De André ad esibirsi in occasione della presentazione del libro “Anche le parole sono nomadi’ (Chiarelettere) al Teatro Del Verme di Milano.
Ha partecipato a due edizioni del Wired Next Festival come simbolo della contaminazione musicale su YouTube, oltre ad aver collaborato con Dolcenera alla cover del brano “Cupido”.
 
“È bravissimo e intelligente. Ha avuto un’ottima intuizione e la sta esprimendo splendidamente. La sua voce è molto simile a quella di Fabrizio e trovo interessante l’operazione che aiuta a focalizzare meglio i valori espressi nei testi trap, creando anche momenti ironici di smitizzazione, ma sempre rispettosi” Dori Ghezzi

Intervista a The NextOne

Nello spazio MòTown, Vito Santamato ha intervistato Maurizio Cannavò, in arte THE NEXTONE! (TheNextOne sarà ospite della serata BUG sabato 22 febbraio)

Ballerino, coreografo, produttore e dj, Maurizio The NextOne è definito da molti come il più importante esponente italiano della cultura HipHop mondiale ed è tuttora, indiscutibilmente, tra i più apprezzati, nonché longevi, artisti e pionieri che il panorama italiano abbia mai avuto. Le vittorie nei campionati del mondo di break dance gli permettono di entrare in contatto con importanti realtà internazionali di cui diventa membro, come la Universal Zulu Nation e la Rock Steady Crew.Quando riaffiora la sua passione per la musica e la voglia di condividere la sua collezione di dischi con il pubblico, iniziano le sue performance da dj, durante le quali si apprezza il gusto influenzato dal soul, dal funk e dall’hip hop old school americano (Grandmaster Flash, Afrika Bambaataa, Kool Herc, Kid Capri, Red Alert).
Nella spola tra Stati Uniti e Italia, riesce a creare il Beats 4 Life Studio: il quotidiano impegno nella ricerca di sound, contribuisce a incrementare il numero già consistente dei suoi Beats, suscitando l’interesse di molti artisti e innescando collaborazioni con diversi gruppi rap & r&b.Mille trasformazioni per un artista unico, dall’entusiasmo ancora intatto, teso alla continua sperimentazione e riconosciuto come uno dei migliori collezionisti e specialisti in Italia di black music e suoi derivati.

per accedere all’evento cliccate sulla foto

Per ascoltare la puntata completa di intervista e musica cliccate qui

Torto ci presenta il nuovo singolo dei Pooglia Tribe “2Nangiarriv”

TORTO (Gaetano Occhiofino – Pooglia Tribe /Bari Jungle Brothers) in studio ospite di AvantPOP, per parlarci del nuovo singolo del Pooglia Tribe “2Nangiarriv” (qui sotto intervista solo voce)

” La Pooglia Tribe è un collettivo hip hop Puglese, composto da Reverendo, Torto, Tecà, Fuso ed Er Santorò (Murgia Drima), Topofante e L’Egitt (l’amiish D’abbash), Paolo Iannattone, Moddi mc, Tony Fine e Sapp’ Sian (Sona Sle), Zizzed (Vincenzo Catanzaro), Kosmisky e Mostrino (Casa Del Fico), Toorbo Yamabushy, DJ Tuppi B, Caf-One. Il loro stile basato su un rap con liriche cantate in dialetto pugliese ha una forte componente reggae”

qui sotto trovate la puntata completa (voce e musica)

Luca Romagnoli del Management parla del tour che toccherà Bari venerdi 21 febbraio alla casa delle arti di conversano

Luca Romagnoli torna su RKO (in telefonica, e si sente!) per raccontarci del tour appena iniziato che toccherà Bari venerdi 21 febbraio. Dopo averli intervistati in occasione dell’uscita del nuovo album “Sumo” (trovate l’intervista sulla nostra pagina http://www.rkonair.com / facebook / youtube) parliamo dell’imminente live che vedrà la band calcare il palco della Casa delle Arti di Conversano per Ubique Concerti.

“SUMO” è il titolo del nuovo album di inediti del MANAGEMENT, uscito il 13 novembre per Full Heads / distr. Believe/Audioglobe.
Si tratta del quinto album in studio della band composta da Luca Romagnoli (voce e testi) e Marco di Nardo (chitarra e compositore), già noti come Management del Dolore Post-Operatorio.

Registrato all’Auditorium Novecento di Napoli, nuovo nome dello storico studio della Phonotype Records, “Sumo” è un disco frutto della presa di coscienza di una maturità desiderata e raggiunta e del lavoro svolto in un ambiente e con strumentazioni all’avanguardia, la cui atmosfera, intrisa di storia, ha ispirato direttamente la nuova produzione della band.

Dopo quattro album in studio che hanno fatto del Management un nome di riferimento del movimento ‘indie’ italiano, la band è ora pronta per una nuova stagione artistica e poetica, con la netta volontà di distaccarsi da categorie e da un immaginario ormai non più rappresentativo. Questo nuovo corso del Management, infatti, abbandonate le schizofrenie incidentate e post operatorie, si presenta con un disco elettro-cantautorale e poche parole: una quartina di Patrizia Valduga.

“IO SONO SEMPRE STATA COME SONO
ANCHE QUANDO NON ERO COME SONO
E NESSUNO SAPRA’ MAI COME SONO
PERCHE’ NON SONO SOLO COME SONO”
Patrizia Valduga, Quartine