Archivi tag: medimex2017

Dal Medimex 2017, Intervista a Tricky, il progetto “Skilled Mechanics” e l’ultimo album “Ununiform”

Dal Medimex 2017 ho recuperato l’intervista che ho fatto a Tricky, nel progetto Radio Medimex (in collaborazione con Virgin Radio). Abbiamo parlato del nuovo progetto “Skilled Mechanics” che vede tra i vari ospiti anche la cantante italiana Francesca Belmonte ed il grande Perry Farrell (Janes Addiction, Porno for Pyros).

Tricky, pseudonimo di Adrian Thaws, voce nell’esordio dei Massive Attack, ha iniziato la sua carriera da solista nel 1995 con un grande album “Maxinquaye” di cui ricordiamo il singolo “Hell’s round the corner”, tra brani più famosi dell’artista di Bristol. L’intervista racconta il nuovo progetto Skilled Mechanics ed il nuovo album, 13° LP in studio, “Ununiform” (2017), della sua ricerca musicale e del non volersi mai ripetere nelle produzioni. Studiare per cercare nuove vie nei suoni e nelle creazioni. L’incontro/reunion con i Massive Attack sul palco, dove però, malgrado il rivedersi, non si è trovato molto a suo agio. Scrittura, produzione, Adrian vuole avere il controllo assoluto di quello che fa, in studio come sul palco durante i live, dove ha il ruolo di un vero e proprio direttore d’orchestra. Famoso per il suo modo “claustrofobico” di cantare, è interessato soprattutto a raccontare storie di persone attraverso l’amore, che unisce o divide, ed infine il tour che lo ha portato in giro per il mondo. Non tornerà mai più in Svezia o Norvegia in concerto, l’Italia è ok ed il top sono la Cina ed il Giappone!

CLICCA QUI PER ASCOLTARE LA PUNTATA COMPLETA DI COMMENTI E MUSICA

Quel giorno in cui ho intervistato Masayoshi Sukita, fotografo ufficiale di David Bowie!

E’ stato un piacere ed un onore poter intervistare “il fotografo” giapponese che ha fatto la storia della musica, quella che ho sempre amato. Masayoshi Sukita, che ha immortalato artisti del calibro di David Bowie, Marc Bolan e Iggy Pop, incontrato durante il Medimex nel 2017.

Sukita, dopo essersi diplomato al Japan Institute of Photography,  comincia a lavorare come fotografo professionista e dalla fine degli anni ’60 sviluppa un grande interesse per le sottoculture, che lo porteranno a partecipare al Festival di Woodstock nel 1969. Nel 1970 arriva a New York come fotografo freelance in una città dove si respirava arte cinema e musica, senza dimenticare l’incontro con una personalità di spicco come quella di Andy Warhol. A Londra incontra Marc Bolan dei T REX, poi l’incontro folgorante con David Bowie, qualcosa che cambiò la sua vita facendolo diventare un protagonista di una scena musicale ma soprattutto dell’immagine del Duca Bianco.