“Respiro” è il nuovo ep di Lorenzo Santangelo

Intervista con Lorenzo Santangelo in occasione della pubblicazione di RESPIRO EP che rappresenta il principio di un nuovo progetto artistico. Una crescita naturale anche stimolata dai numerosi riconoscimenti ottenuti dal brano nel corso del 2019 e che orienta la carriera di Lorenzo Santangelo verso un linguaggio decisamente più pop e trasversale che lo vedrà partecipe nel corso del 2020 di tante iniziative live e promozionali.

I brani che accompagnano il singolo Respiro inseriti nell’EP denotano infatti l’attitudine eclettica del cantautore romano: la lezione di certa scuola anche un po’ graffiata e maledetta alla Brunori e Fabrizio Moro è presente nella bellissima pop rock ballad E’ Tutto Vero;  Calo d’Impressione è invece uno stornello moderno con una piacevole apertura e distensione inaspettata nell’inciso. Proprio come nel singolo Respiro queste improvvise aperture, un “respiro” appunto, rappresentano uno dei tratti distintivi della scrittura di Lorenzo che riesce benissimo ad alternare melodia e recitato, dolcezza e denuncia marcatamente presente nei testi delle sue canzoni.

Lorenzo nasce a Roma il 5 novembre del 1987, a quattro anni comincia a studiare pianoforte e nel 2000 viene ammesso al conservatorio Santa Cecilia di Roma.Nel 2013 lascia l’Italia per trasferirsi a Sydney dove lavora come tecnico del suono e qui nel 2016 pubblica il suo primo disco dal titolo L’ULTIMO ALBUM D’ESORDIO.

Comincia inoltre a collaborare con la radio nazionale australiana SBS con una trasmissione da lui scritta ideata e condotta dedicata ai grandi cantautori italiani. Rientra in Italia e partecipa alle Semifinali di Musicultura, vince il Premio Infinito200, e guadagna il podio al  Premio Lunezia Nuove Proposte con la canzone Respiro.

Nell’estate del 2019 si esibisce come ospite in alcune date del tour di Andrea Mingardi duettando con lui proprio in Respiro. Al termine rientra in Australia per riprendere la collaborazione con SBS ideando e curando la trasmissione Parlando di musica nella quale intervista importanti artisti italiani.

Dal 2020 Lorenzo torna stabilmente in Italia per sviluppare la sua attività in qualità di autore eccellente e bravissimo pianista cantautore, e soprattutto per promuovere il nuovo progetto con il lancio di RESPIRO EP.

Tracklist

1. Respiro

2. E’ tutto vero

3. Calo d’impressione

In studio c’è MISGA!

Intervista a MISGA, acronimo di Michele Sgaramella, noto artista pugliese. In studio per farci ascoltare gli ultimi singoli del suo progetto. (AvantPOP lunedi 10 febbraio 2020)

Cantautore pop indie, con influenze che spaziano dall’elettronica al folk. Il suo linguaggio diretto, arricchito da giochi di parole, riesce a rendere i suoi lavori degli inni alla gioventù, alla creatività in una società piena di incertezze. Le canzoni sono il risultato di un flusso di idee che cercano continuamente di raggiungere la mente dell’ascoltatore, richiamano in modi sempre diversi il segreto dell’inventiva. Inoltre, sono presenti le problematiche dei creativi, di chi deve mettersi in gioco ogni giorno e investire tutto il suo tempo sulla musica. Il suo volto, riconoscibile dal suo ciuffo e i baffetti, è il simbolo di una gioventù alla ricerca di una società aperta a nuove idee, una comunità senza pregiudizi.

L’attività artistica di Michele Sgaramella ha avuto inizio circa 10 anni fa e nel 2014 ha dato vita a Misga, un progetto che oltre a portare le iniziali del suo nome, vede la firma come autore e cantante in tutte le canzoni finora pubblicate. Nel 2015 ha aperto i concerti di Après la classe, Caparezza ed Erica Mou, ha vinto diversi premi e, grazie al sostegno di Pugliasounds ha portato la sua musica anche all’estero, a Parigi e Bruxelles, come “open act” per Tommaso Paradiso, Berlino, Dijon, Valencia e Liegi. Il giro d’Europa è stato anticipato da un progetto che ha visto Misga, supportato dai clowndottori della ONLUS “in compagnia del sorriso”, esibirsi nelle pediatrie della sua provincia, mostrando una forte sensibilità per il sociale.

Nel Novembre 2016 ha dato alle stampe il primo disco dal titolo MICAMICAPISCI (Freecom) e dal Monk di Roma è partito il primo giro di presentazione. Nel 2018, dopo alcuni mesi di stop dovuti a un cambio dell’organigramma, Misga è tornato protagonista con la sua band come accompagnatore musicale nel tour teatrale “Tutto fa Broadway” del duo comico pugliese Pio e Amedeo. Nello stesso anno è arrivato in finale al premio De Andrè con il brano “Scontrare la morale” e ha pubblicato “Profondo sud”, un inno di speranza e consolazione nei confronti della sua terra, brano scritto qualche anno prima, dopo lo scontro tra treni avvenuto tra Andria e Corato. La sua musica affronta con una visione introspettiva i meccanismi creativi con cui si scontra ogni giorno, un insieme di idee, un complesso di visioni e di punti di vista giovanili in questa era ipertecnologica.

Lo scorso Ottobre Misga ha pubblicato “Vedere”, il brano che ha anticipato il suo secondo lavoro discografico dal titolo SOS TRY TILL SATISFACTION (Phonogram music) uscito il 28 Novembre. La band che lo accompagna dal vivo è composta da Enrico Elia (piano e tastiere) e Francesco Dettole (batteria), gli stessi musicisti che hanno prodotto e arrangiato il disco