Esce “I RACCONTI DELLE NEBBIE”, il nuovo lavoro di Paolo Benvegnù e Nicholas Ciuferri

“I RACCONTI DELLE NEBBIE” 

un progetto di 

 PAOLO BENVEGNÙ & NICHOLAS CIUFERRI

 Esce il primo marzo. “I RACCONTI DELLE NEBBIE” è un progetto di PAOLO BENVEGNÙ & NICHOLAS CIUFERRI, in uscita venerdì 1 marzo 2019 per Woodworm.
Si tratta di una vera e propria raccolta di narrazioni musicali, pubblicata in formato libro più cd audio, che nasce dall’esperienza live che Benvegnù e Ciuferri hanno condiviso nel corso del 2018, presentando in forma di reading-concerto il seme originario di “I Racconti delle Nebbie”.
 
L’opera raccoglie nove capitoli, ognuno formato da un racconto di Nicholas Ciuferri corrispondente ad una traccia musicale composta da Paolo Benvegnù e introdotto da un’illustrazione di Alessio Avallone (Bonelli editore). 

 I racconti non hanno un’ambientazione unica ma si svolgono in diverse atmosfere, trattando tematiche di varia natura: dalla prostituzione alla guerra, dall’amore omosessuale alla schizofrenia, senza tralasciare argomenti più leggeri dai tratti spiccatamente comici.

racconti delle nebbie.jpeg

L’introspezione e lo sfasamento tra le prospettive costituiscono un punto di forza delle storie, così come la narrazione, spesso in prima persona, che trasporta direttamente il lettore-ascoltatore all’interno degli episodi e dei luoghi tratteggiati dagli autori attraverso i suoni e le parole.

 

 

 

GIOVEDI 21 FEBBRAIO, THE WHIP HAND LIVE AL DIROCKATO.

Il DirockatoWinter 2018/2019 presenta:

The Whip Hand live

Giovedì 21 Febbraio  @ Kambusa Rock Bar di Monopoli

The Whip Hand (Trani, Italia) sono Luca Occhionigro (voce e chitarra), Gianni Ricchiuti (chitarra), Francesco Adduce (basso) e Gianluca Muti (batteria). Dal 2012 hanno sperimentato diversi cambi di formazione e sonorità: dal ruvido post-punk del primo EP autoprodotto, “Mist”, al noise/darkwave del primo albtum “Wavefold” (inciso presso il Larione10 di Firenze dopo aver vinto la 25a edizione del RockContest Controradio Firenze) alla new wave di “Still Life”, il secondo EP autoprodotto. Il nuovo album “Sometimes, we are” uscito il 12 ottobre è un lavoro più maturo e più leggero, con un sound che alterna momenti dream-pop/indie/shoegaze.

Giovedì 21 Febbraio 2019, start ore 22:00 @ Kambusa Rock Bar (Monopoli) – ang. via S. Quasimodo,Via Luigi Cadorna, 1 – Ingresso gratuito

whip hand

Il DirockatoWinter è supportato da RADIO KO, Bari Rock City e Radio Frequenze Pirata.

Info line: +39 349 293 9724 Luciano +39 339 758 8580 Bruna

 

 

 

Gli O.R.K. IN CONCERTO, GIOVEDI 21 FEBBRAIO AL GARAGE SOUND DI BARI

Carlo Chicco vi segnala questo evento: Giovedi 21 febbraio gli ORK in concerto al Garage Sound 

E’ il terzo evento di #BLEND!, una rassegna con la direzione artistica de “L’Alternativa Events”. Gli O_R_k sono una super formazione composta da Lorenzo Esposito Fornasari (Obake), Carmelo Pipitone (Marta sui tubi) e due mostri sacri del rock internazionale come Pat Mastelotto (King Crimson) e Colin Edwin (Porcupine Tree).

Gli O_R_k il 21 febbraio live a Bari – Garagesound!

ork

Contributo di: 15€ (escluso costo della tessera).
La serata è riservata ai soci del Garagesound.
Per info su come richiedere la tessera potete contattare il Garage Sound.

Start h 21 con Carmelo Pitone – h 21,45 O.R.K live

Largo Albicocca piazza degli innamorati: il 14 febbraio arriva a Bari il ‘Gran Ballo di San Valentino’

Largo Albicocca piazza degli innamorati: il 14 febbraio arriva a Bari il ‘Gran Ballo di San Valentino’

Sarà Carlo Chicco a selezionare la musica per il grande ballo degli innamorati! Un appuntamento organizzato dal Comune di Bari e Amgas. Dalle 19 alle 22, in Largo Albiccocca, nel cuore del centro storico barese,  partirà una selezione musicale “romantica”, interpretando e completando la scaletta scelta dai cittadini baresi. Il sindaco Decaro ha lanciato l’invito: “Sono invitati a partecipare cittadini, in coppia, single, giovani, meno giovani. In più ci sarà anche il gioco della spazzola!”

san valentino 14 feb 2019

Ha il sapore d’altri tempi questo grande ballo in piazza, per festeggiare l’amore nel giorno di San Valentino: il prossimo 14 febbraio largo Albicocca, piazzetta tra le più suggestive e caratteristiche della Città Vecchia, riqualificata due anni fa grazie all’impegno di Comune e di Ikea, ospiterà un divertente appuntamento organizzato in collaborazione con Amgas, aperto a tutta la cittadinanza.

Durante l’evento, alle 22, l’agenzia Les Flappes e l’associazione lindyhop Bari regalerà alla città un’esibizione di LindyHop, con musica Swing romantica.

“In questi anni, quel luogo si è consacrato ufficialmente come la piazza dell’amore – spiega il sindaco Decaro – Sono centinaia i cittadini e i turisti che in questi anni sono stati il largo Albicocca e ne hanno diffuso le immagini promuovendo spontaneamente la nostra città. Per questo ci è sembrato giusto organizzare una festa dedicata all’amore in quel luogo che è entrato nel cuore di tanti baresi. Un grande ballo, aperto a tutti, non solo a persone in coppia, perché San Valentino è soprattutto la festa di chi ama, a prescindere dalla sua situazione sentimentale del momento. Quindi sono invitati a partecipare cittadini in coppia, single, giovani, meno giovani. A questi  si aggiungerà la “spazzola”, l’elemento che scombinerà i piani delle coppie e che ci permetterà di trascorrere una serata ballando e divertendoci. Fino al 14 febbraio chiederemo a tutti i cittadini, attraverso i canali social, di scegliere i brani che vorranno ascoltare quella sera in piazza, componendo così la playlist dell’amore della città di Bari”.

Arezzo Wave Band 2019: il tuo Pass per l’Italia, l’Europa, il mondo!

Vuoi suonare a SudWave, lo showcase Festival dedicato ai talenti del Sud Europa? (6-9 novembre 2019)

Avrai l’occasione di essere visto da managers e direttori artistici dei più importanti Festival nazionali e internazionali.
Nel 2018 sono stati a SudWave i più importanti Festival italiani (Collisioni, Concerto del Primo Maggio, Cous Cous Fest, Festambiente, Home Festival, Rockin’1000, Umbria Jazz e il Circuito KeepOn Live) ed europei (Paléo Festival e Roskilde Festival)

Vuoi suonare sul palco più visto d’Italia?

NOVITA’: Da quest’anno Arezzo Wave ha un nuovo gradito amico! Dopo l’esperienza di SudWave 2018, il Concerto del Primo Maggio si è legato ad Arezzo Wave nella scoperta dei giovani talenti musicali. Tutti i gruppi iscritti ad Arezzo Wave Band, se vorranno, potranno iscriversi automaticamente, con un semplice click, al contest del Primo Maggio ‘1M NEXT’; così come i gruppi che si iscriveranno al concorso del Concerto del Primo Maggio potranno iscriversi, utilizzando lo stesso accesso, ad Arezzo Wave Band 2019.
Premio Primo Maggio: Il 1 maggio 2019 il gruppo vincitore del concorso Arezzo Wave Band si esibirà sul palco di Piazza San Giovanni a Roma durante la diretta televisiva Rai.

Vuoi suonare a Collisioni 2019, il Festival AgriRock più famoso al mondo?

Da quest’anno 3 gruppi di Arezzo Wave (2 italiani e 1 del Sud Europa) suoneranno sui loro palchi.

Vuoi suonare nei festival più importanti d’Italia e d’Europa?

Questi i nostri Festival amici italiani ed europei dove hanno suonato i vincitori dell’ultima edizione di Arezzo W ave Band (in via di definizione per il 2019):
Rockin’1000 – Collisioni – Home Festival – SMIAF San Marino – Pollino Music Festival – Metaponto Beach Festivale in collaborazione con KeepOn:
Albori Music Festival – Suoni di Marca – Eco Sound Fest – Nuove Impressioni – Mish Mash Festival – Cinzella Festival – Reload Sound Festival e da quest’anno Farcisentire Festival

EUROSONIC Groningen, MAMA Parigi. MIL Lisbona sceglierà uno o più gruppi da inserire nel proprio programma tra le 20 band vincitrici delle finali regionali.

ISCRIVITI GRATUITAMENTE!!

Iscriversi è facilissimo: compila il form di iscrizione.

Il tuo gruppo può iscriversi gratuitamente ad una o tutte e 3 le categorie se ha questi requisiti:
• Arezzo Wave Band, lo storico contest live numero 1 in Italia aperto a tutti
• Arezzo Wave Music School, se sei un artista singolo o se il gruppo è composto da componenti tutti under 35 e c’è almeno un musicista iscritto ad una scuola superiore
• Arezzo Wave Ius Soli, se sei un artista singolo o se nel gruppo c’è almeno un musicista di seconda
generazione (nato in Italia da genitori stranieri)
Più di 100 serate in tutte le regioni da marzo a giugno 2019 e oltre 400 band sui palchi!

arezzowave 2019

L’ISCRIZIONE E’ GRATUITA – SCADENZA 15 MARZO 2019

I 20 finalisti vincitori regionali suoneranno sui palchi di Arezzo Wave 2019!

A presto le date delle finali provinciali e finale regionale! Radio ufficiale RKO http://www.rkonair.com

THE ZEN CIRCUS, SANREMO E LA RACCOLTA “VIVI SI MUORE 1999/2019”

S’intitola “L’AMORE È UNA DITTATURA”, il brano con cui THE ZEN CIRCUS sono in gara alla 69ª Edizione del Festival di Sanremo.  La band, nella serata degli ospiti di venerdì 8 febbraio, sarà affiancata da Brunori Sas. In quell’occasione il brano sarà riarrangiato con l’aggiunta di una sezione di ottoni.

THE ZEN CIRCUS PARLANO DEL BRANO “L’AMORE È UNA DITTATURA”

“L’amore è una dittatura” è una fotografia, un quadro neorealista, non certo un manifesto d’intenti. Un urlo, una ricerca di empatia negli altri, che sono lo specchio di noi stessi. Non tratta direttamente di argomenti politici o sociali, semplicemente come tutte le fotografie riporta la realtà che ci sta intorno, che nell’inquadratura del brano è più o meno sfuocata rispetto al soggetto principale che è l’essere umano ed il suo  essere, appunto, umano. Non un pugno ma piuttosto una carezza: non dare spazio agli altri, di chiunque si tratti, è non darlo a noi stessi. In quello che non conosciamo potrebbe stare la nostra futura famiglia, il nostro futuro amore.

 

La band ha annunciato, venerdì 8 febbraio, l’uscita di “VIVI SI MUORE – 1999-2019”, la raccolta che celebra venti anni di storia del gruppo. L’album contiene 17 tracce di storia Zen, rimasterizzate per l’occasione, e 2 inediti, il brano “L’amore è una dittatura”e “La Festa”.

“Vivi si muore” è il nostro modo, in disco, di festeggiare venti anni di Circo Zen. Nel 1999 dei ventenni della provincia “cronica” escono con un disco autoprodotto, figlio di un certo disagio sociale ed esistenziale, fatto di prove in macchina o per strada, con strumenti acustici improbabili e le mani gelate. Vent’anni e oltre mille concerti dopo, quegli stessi ragazzi si ritrovano fra le mani undici album e decine di migliaia di ragazzi come loro a fargli da esercito, un esercito fatto di fiducia, di condivisione, di verità, di gioia e dolore urlati in faccia per ricordarci che si muore – è certo – ma prima si vive. La raccolta non pretende di essere esaustiva o completa, vuole anzi essere un riassunto in canzoni, proprio come quei “Bignami” che usavano i ragazzi dell’ultimo banco in compiti in classe per cui non avevano studiato, ragazzi ai quali da sempre ci sentiamo di assomigliare.

 

POXYQiqt

TRACKLIST – “VIVI SI MUORE – 1999-2019”

01 – L’amore è una dittatura

02 – La festa

03 – Il fuoco in una stanza

04 – Catene

05 – Non voglio ballare

06 – L’anima non conta

07 – Ilenia

08 – Viva

09 – Postumia

10 – I qualunquisti

11 – L’amorale

12 – Andate tutti affanculo

13 – L’egoista

14 – Canzone di natale

15 – Figlio di puttana

16 – Vent’anni

17 – Punk lullaby

18 – Fino a spaccarti due o tre denti

19 – Mexican Requiem

In questo inizio 2019 di novità e celebrazioni, è atteso anche il già annunciato concerto-evento al Paladozza di Bologna il prossimo 12 aprile, per festeggiare il decennale dell’uscita dell’album “Andate tutti affanculo” (2009), momento fondamentale e punto di svolta della carriera della band.

ShadowParty. L’Intervista con Tom Chapman e Phil Cunningham

Il super gruppo composto da parte dei Devo e parte dei New Order è passato da Bari il 26 gennaio 2019. Tom Chapman e Phil Cunningham, intervistati da Carlo Chicco, hanno parlato delle loro esperienze passate, di Manchester e del loro nuovo percorso musicale a partire da questa nuova band.

Tom Chapman è un musicista, produttore e compositore anglo-francese (nato in Francia e residente a Manchester). Il suo percorso musicale si intreccia a quello dei New Order nel 2009 quando inizia a suonare come bassista nei Bad Lieutenant, band formata da Bernard Sumner durante un break dai New Order. In questa band entra anche come chitarrista Phil Cunningham, musicista già noto per la sua presenza nei New Order dal 2001 e per le sue partecipazioni in varie band tra cui i Marion, formazione di culto per gli amanti del Britpop.

Così Chapman entra stabilmente nella formazione dei New Order a partire dal 2011 e da lì in poi il suo destino musicale resterà legato a quello di una tra le scene musicali più rilevanti e prolifiche a livello internazionale, querlla di Manchester.

Proprio in questa città abita il cuore degli ShadowParty, raccontato con estrema disponibilità a Carlo Chicco, nello studio di RKO, qualche ora prima del partecipatissimo concerto barese del 26 gennaio al GarageSound Music Club.