Archivi tag: Nick Difino

Storie in nero. Cactus basta poca acqua torna on air giovedi

La 6^ puntata di Cactus – Basta poca acqua va in onda giovedì 26 novembre, sempre alle 11:00, sempre in streaming e podcast

cactuspodcast.it – RKO www.rkonair.com

Dalla terribile vicenda del piccolo Ermanno Lavorini al massacro del Circeo, dal caso tragico di Alfredino Rampi che per la prima volta l’Italia seguì in diretta attraverso la Tv fino ai delitti che hanno scosso profondamente il cuore del Paese: com’è cambiata la cronaca nera e il giornalismo che ce la racconta? Tra plastici di una villetta a Cogne in prima serata e scoop sempre più macabri, la sensazione è che la vittima sia ridotta a un particolare ininfluente nella caccia agli ascolti, al titolo, allo share. Concita De Gregorio intervista Flavia Piccinni, giornalista e scrittrice, che con Carmine Gazzanni per Fandango ha scritto “Sarah. La ragazza di Avetrana”, un libro-inchiesta che restituisce dignità a una storia dolorosissima e ancora oscura.

La rubrica di Nick Difino sarà invece dedicata all’acqua. Per raccontarci che il più prezioso degli elementi si può estrarre dall’aria attraverso un apparecchio semplicissimo. Un piccolo strumento che può cambiare le sorti di oltre 2 miliardi di persone che non hanno accesso a questo bene primario.

Musica scurissima a cura di Daniela Amenta tra le foreste dei Cure, le inquietudini di Buck Curran, Israel Nash e Rose of Avalanche fino alla sigla della prima serie di True Detective cantata dagli Handsome Family.

In regia Carlo Chicco, post-produzione di Paola Pagone di RKO.

La prossima puntata

Il prossimo episodio di Cactus Basta Poca Acqua sarà lunedì 30 novembre. Chiuderemo il primo mese di questa avventura in podcast con Sandra Toffolatti, attrice, per rileggere insieme i grandi classici della letteratura. Quelli che abbiamo detestato a scuola ma che invece hanno un fascino formidabile.

Intanto sapete dove è possibile ascoltare le altre puntate? Qui comparirà anche la nuova, attesa, 6^ puntata:

Era una casa così carina. Cactus. Basta poca acqua torna on air lunedì e ci spiega chi sono i city quitter

La 5^ puntata di Cactus – Basta poca acqua va in onda lunedì 23 novembre, sempre alle 11:00, sempre in streaming e podcast

cactuspodcast.it – RKO www.rkonair.com

Ci sono le case al centro di questo nuovo episodio del podcast firmato da Cactus Basta Poca Acqua. Com’è cambiato il mercato immobiliare ai tempi del lockdown? E soprattutto la fuga dalle metropoli per trasferirsi in campagna o nei piccoli borghi è davvero un fenomeno in crescita anche in Italia? Concita De Gregorio intervista Giacomo Biraghi, esperto internazionale di strategie urbane. Laureato in Economia delle Pubbliche Amministrazioni alla Bocconi e in City design and social sciences alla London School of Economics di Londra, Biraghi – che è un milanese doc – è diventato un “city quitter“. Ha abbandonato la sua città ed è andato a vivere in alta montagna. Scoprendo la felicità. 

Continua la lettura di Era una casa così carina. Cactus. Basta poca acqua torna on air lunedì e ci spiega chi sono i city quitter

Le conseguenze dell’odio. Cactus – Basta poca acqua torna on air

Una puntata – questa di Cactus. Basta Poca Acqua – dura e necessaria. Dall’inizio dell’anno in Italia sono stati già sessanta i femminicidi. Quasi tutti in famiglia, tra le mura domestiche che per tante, troppe donne si trasformano da nido in lager. E ancora di più oggi: il lockdown ci tiene in casa dove i rapporti malati, tossici, violenti si amplificano. Concita De Gregorio intervista Stefania Prandi, giornalista e scrittrice che per “settenove” ha scritto “Le conseguenze. I femminicidi e lo sguardo di chi resta“, un reportage lungo tre anni che racconta, attraverso le parole di chi sopravvive, gli esiti drammatici della violenza di genere. Sono le testimonianze di madri, padri, fratelli, sorelle, figli e figlie.

Continua la lettura di Le conseguenze dell’odio. Cactus – Basta poca acqua torna on air

Cactus. Che piacere (ritrovarci)!

Che cos’è il piacere? E perché dagli anni Quaranta, con il Rapporto del dottor Kinsey, si moltiplicano i saggi, gli opuscoli quasi tutti dedicati alla sessualità anatomica femminile? Abbiamo imparato che cos’è il Punto G, ad esempio, fino a trasformarlo in una specie di equazione astrusa, una formula privata da ogni fantasia, un po’ come la cartografia dell’Isola del Tesoro.

Continua la lettura di Cactus. Che piacere (ritrovarci)!

Cactus- Basta poca acqua torna on air lunedì 9 novembre alle 11 su radio RKO

Cactus Basta poca acqua, il programma radio di Concita De Gregorio che ha vinto il premio dei Diversity Media Awards come migliore trasmissione 2019, cambia forma, struttura, luogo. Da lunedì 9 novembre a partire dalle ore 11 Cactus diventa un podcast su tutte le piattaforme di broadcasting e in streaming (in diretta) sulla web radio RKO http://www.rkonair.com.

Due puntate a settimana, il lunedì e il giovedì, ma lo stesso spirito alla base del progetto: affrontare grandi temi con un sorriso e raccontare storie di chi fa tanto con poco.

Cactus il podcast lascia Roma e per il 2020 ha un’anima pugliese: è registrato a Bari, negli studi di RKO, la radio all’interno del Teatro Kismet OperA.

Tra gli ospiti delle prime puntate la ministra Azzolina, l’attore Andrea Pennacchi e l’attrice Sandra Toffolatti, la musicista Erica Mou, il sociologo Luigi Manconi, gli scrittori Angelo Carotenuto e Flavia Piccinni, le giornaliste Stefania Prandi e Valeria Montebello, più una serie di personaggi “cactus” come Dina Azzolini, parrucchiera di Mina, o Ida Poletto che durante il primo lockdown ha vissuto in solitudine in un hotel a cinque stelle. Tra i temi: il piacere, le parole d’odio, la scuola da rimettere al centro del villaggio, la filosofia dei “quitters” che lasciano le città, e molto altro ancora. 

Accanto a Concita De Gregorio ci sarà la sua storica compagna d’avventura: Daniela Amenta, giornalista e scrittrice, musicofila, “spalla” rock romanesca.  La new entry è Nick Difino che in ogni puntata racconterà le curiosità e i progetti sul cibo del futuro, sulla natura mutante e la tecnologia in divenire.
In regia Carlo Chicco, post produzione di Paola Pagone, illustrazioni di Rosa Lombardo.