La musica non si ferma: prorogate le iscrizioni ad Arezzo Wave Music Contest 2020

La musica non si ferma: prorogate le iscrizioni ad Arezzo Wave Music Contest 2020 Al via la scuola online e tanti appuntamenti social con gli artisti storici del festival.

Le iscrizioni, completamente gratuite, sono aperte fino al 5 aprile sul sito di Arezzo Wave. Apre Wave Card School, tra i docenti anche Petra Magoni per una masterclass sulla voce il 2 aprile . Su Facebook parte il progetto Arezzo Wave Station con i video degli artisti più iconici e le testimonianze delle tante band di culto che si sono avvicendate sui palchi del festival

Arezzo, 24 marzo 2020 – La musica non si ferma: c’è tempo fino a domenica 5 aprile per iscriversi all’edizione 2020 di Arezzo Wave Music Contest, il concorso per giovani musicisti più longevo e partecipato in Italia. Le iscrizioni sono completamente gratuite sul sito www.arezzowave.com. Al via anche la Wave Card School, una vera e propria scuola online per conoscere da vicino la filiera musicale, mentre su Facebook parte il progetto Arezzo Wave Station, che raccoglie le testimonianze e i concerti storici delle tante band che hanno suonato al festival in oltre trent’anni di storia.

«Priorità alla salute di pubblico, artisti ed operatori del settore, in questo momento di emergenza mondiale a causa del Covid-19 – dice Mauro Valenti, presidente della Fondazione Arezzo Wave Italia –. Tutte le attività nazionali sono necessariamente rallentate per garantire la sicurezza di chi ci segue e degli addetti ai lavori, ma la musica non si ferma. Lo svolgimento di Arezzo Wave Music Contest è ad oggi garantito ed entro l’estate ogni regione d’Italia avrà il suo gruppo vincitore, che si contenderà la vittoria successivamente nel concorso nazionale. Inoltre, per tutti coloro che ne fanno richiesta al momento dell’iscrizione al concorso, c’è la Wave Card, la tessera che permette iscrizioni prioritarie e scontate ad A.R.I.A di Musica, l’Accademy del rock targata Arezzo Wave con corsi di formazione per i mestieri della filiera musicale. Sulla nostra pagina Facebook, infine, stiamo postando i video degli artisti che hanno calcato i palchi del festival per rivivere i concerti degli innumerevoli big della musica che hanno suonato ad Arezzo Wave».

Novità assoluta del 2020, la Wave Card consentirà ai possessori di usufruire anche di sconti sui prodotti della Fondazione Arezzo Wave Italia, oltre a vantaggi in attività commerciali e per gli eventi negli spazi culturali della città di Arezzo. La Fondazione ha lanciato, inoltre, la Wave Card School, per permettere ai musicistidi approfittare di appuntamenti online dedicati alla formazione e all’approfondimento sui tanti settori della filiera musicale, in questo periodo di stop forzato. Gli incontri si svolgeranno tramite la piattaforma digitale dedicata (WAVE3) e sono riservati ad un numero limitato di 15 iscritti, per consentire una migliore interazione tra docenti e partecipanti: venerdì 27 marzo, appuntamento con i Piqued Jacks, vincitori di Arezzo Wave Toscana 2016, mentre giovedì 2 aprile sarà Petra Magoni la docente d’eccezione che darà consigli e suggerimenti sull’uso della voce.

Non si fermano neanche la memoria e il ricordo delle storiche avventure del festival grazie ad Arezzo Wave Station, con la pubblicazione dalla pagina Facebook ufficiale di Arezzo Wave di tanti video, testimonianze e aneddoti. Tra le rarità, l’esibizione di una giovanissima Petra Magoni vincitrice con la sua band, i Senza freni, delle selezioni di Arezzo Wave Toscana nel 1995, lo stesso anno in cui un allora sconosciuto Ben Harper si esibiva per la prima volta in Italia proprio sul palco del Festival. Dal 1987 ad oggi,sui palchi del festival si sono alternate band che hanno fatto la storia del rock italiano come Afterhours, Negrita, Marlene Kuntz, The Zen Circus, I Ministri, Fast Animals & Slow Kids e molti altri.

Alessandra Gaeta tra gli otto under 35 selezionati per la residenza artistica “Danzare la Terra Pro”: nell’attesa lezioni di danza e pilates su Skype

DanceOnAir News <<In questo momento in cui si oscilla da una camera all’altra, ci si sofferma ad ascoltare la pioggia come il più bel concerto mai udito prima, ecco un luminosissimo raggio di speranza per il nostro settore! Qualcosa si ‘muove’! È proprio il caso di dirlo! Tra decreti e restrizioni, leggo questa meravigliosa opportunità di crescita artistica e rido come una bimba felice nella mia cameretta da teen-ager!>>.

Con grande entusiasmo, Alessandra Gaeta, danzatrice e coreografa pugliese, annuncia così l’esito tanto atteso di una candidatura inviata tempo fa. Un esito positivo che oggi appare come un raggio di sole in un periodo buio per la danza e il mondo dello spettacolo. Si tratta della call “Danzare la Terra Pro” per la residenza artistica con Maristella Martella e Roberto Castello che coinvolgerà otto performer under 35 provenienti da tutta Italia. Fra i nomi degli artisti selezionati spicca quello della Gaeta. Un progetto realizzato da ASD Tarantarte con il sostegno del MiBACT e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi Crea” a Corsano, in provincia di Lecce.

Sono state oltre quaranta le candidature pervenute e, dopo un’attenta analisi dei curricula e delle esperienze maturate, gli otto partecipanti – Marta Allegra, Erica Bravini, Riccardo Buscarini, Silvia Ciardo, Irene Fiordilino, Alessandra Gaeta, Michael Incarbone ed Elisabetta Rollo – sono stati selezionati dai curatori Maristella Martella e Roberto Castello e dal consiglio direttivo di Tarantarte. Durante la residenza si svolgeranno stage intensivi, attività didattiche e performative guidate, oltre che dalle insegnanti della scuola Tarantarte e da Maristella Martella, direttrice artistica e coreografa della compagnia – da Roberto Castello, fondatore di Aldes (associazione di artisti che dal 1993 produce e promuove opere di sperimentazione coreografica, muovendosi tra danza, teatro e arti visive) e tra i massimi esponenti e sperimentatori della danza contemporanea in Italia.

Nell’attesa di prender parte a questa nuova avventura, Alessandra non smette di allenare il suo corpo e, soprattutto, di trasmettere la sua passione, attraverso lezioni online per il centro Osteofit. Dal 1 aprile sarà possibile seguire i corsi tenuti dalla Gaeta su Skype secondo il seguente calendario settimanale: lezione di Pilates Lun/Mar/Ven ore 15:30; lezione DANCE FIRST THINK LATER il Mart/Giov/Sab ore 15:30. Resta ad accesso libero e gratuito la lezione in diretta streaming su Instagram (@osteofitbari) tutti i martedì alle ore 19:00. Per info costi e prenotazioni alle lezioni su Skype contattare la segreteria di Osteofit Bari al numero 3404569004.