Legalitria

La manifestazione che punta a far conoscere riconoscere le mafie ai più giovani si svolgerà online dal 9 al 14 novembre 2020. Con una nuova formula dettata dall’emergenza sanitaria che ne impone lo svolgimento online, torna per il terzo anno consecutivo e con un programma sempre più ricco di eventi e novità, Legalitria, il festival nazionale per la direzione artistica di Leonardo Palmisano, che sensibilizza i giovani alla legalità e alla giustizia sociale, ideato, diretto e promosso dalla società Cooperativa Radici Future aderente a Legacoop Puglia.

Sette i comuni coinvolti direttamente come Alberobello, Cisternino, Fasano, Locorotondo, Manduria, Martina Franca e Noci) e tre le città la cui partecipazione è ancora solo rappresentativa come Padova, Taranto e Bologna.

L’obiettivo dichiarato è di parlare alle istituzioni, ma soprattutto quello di dialogare con i ragazzi delle scuole. Grazie agli incontri con gli autori di libri che raccontano la mafia, il mondo dei clan, fenomeni come il bullismo, ma anche l’antimafia istituzionale, il calcio criminale, l’economia legale, diventa più semplice e diretta l’interazione su temi spesso percepiti come lontani. La novità di questa terza edizione l’adesione al Festival dell’Ufficio Scolantico regionale. Una adesione che permetterà alle scuole secondarie di primo e secondo grado pugliesi di condividere sulle loro piattaforme, nelle mattine dal 9 al 14 novembre la diretta del giorno trasmessa sul canale Youtube di Radici Future Produzioni: https://bit.ly/jsELUo

RKO sostiene il festival e propone un podcast degli incontri, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14:00 alle 15:00

Legalitria è un progetto Radici Future

Segui Legalitria sui social:

Puntate

LEGALITRIA 2021: Ricordando Peppino Impastasto Legalitria

Per ricordare Peppino Impastato nel 43esimo anniversario della morte avvenuta il 9 maggio del 1978. L’incontro rientra nelle iniziative che il Centro Impastato ha organizzato per la giornata: un “corteo” diffuso, simbolico, per mantenere viva la memoria collettiva. In Puglia il titolo dell’iniziativa è “Ricordando Peppino Impastato” ed è curato da Legalitria, Radici Future e Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato. All’appuntamento interverranno Leonardo Palmisano direttore artistico del Festival, Luisa Impastato presidente dell’Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, Valentina Pierro dell’Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato di Puglia, Antonella Simula dell’Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato della Sardegna e del Centro Servizi Culturali U.N.L.A. Macomer, Giulia Marcato presidente dell’Associazione Tetris, Oscar Buonamano direttore di Pagina’21 la rivista della Fondazione Di Vagno, Rosaria Lopedote dell’ANPI Puglia, Tonio Salamina dell’Associazione Legalitria, Alessandro Cannella studente IISS Agrario Alberghiero “Caramia – Gigante” di Locorotondo/Alberobello.
  1. LEGALITRIA 2021: Ricordando Peppino Impastasto
  2. LEGALITRIA 2020 – Nino Rota. L’ingenuo candore di un musicista di Pierfranco Moliterni con P. Martino e A. Minunno del 14 11 2020 – 20/11/20
  3. LEGALITRIA 2020 – Gino Giugni di Roberto Voza del 14 novembre 2020 – 20/11/2020
  4. LEGALITRIA 2020 – "La vendetta del clan" di Gianni Bianchi del10 novembre 2020 – 19/11/2020
  5. Legalitria 2020 – Un morto ogni tanto di Paolo Borrometi del 13 novembre 2020 – in onda il 18/11/2020

#laradiochesivede

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: