Tutti gli articoli di radiokismetopera

Microsolco è l'associazione culturale che produce RKO rkonair.com Ne fanno parte tutti gli speaker, i dj, i collaboratori, gli editor.

La Q di Qomplotto. Diqotomiqo intervista wu ming 1

QAnon, ancora e anQora. Siamo fissati, lo so. I motivi sono tanti, anche legati all’immaginario cinematografico. E’ una storia che non sappiamo come andrà a finire, ma che di sicuro sembra scaturita da una sceneggiatura oggettivamente brutta e inverosimile, nessun produttore sgancerebbe un centesimo per una storia del genere. O forse si? Chissà. Torniamo su QAnon per un motivo forte, fortissimo, e probabilmente definitivo. Probabilmente. E’ appena uscito per le Edizioni Alegre un libro che non abbiamo remore a definire epocale, oltre che indispensabile. Il titolo è La Q di Qomplotto, e l’ha scritto Wu Ming 1.

Continua la lettura di La Q di Qomplotto. Diqotomiqo intervista wu ming 1

ACCADEMIA DELLE BELLE ARTI NELLA EX ROSSANI: IERI L’INCONTRO CON IL GRUPPO DI PROFESSIONISTI INCARICATO DELLA PROGETTAZIONE DELLA NUOVA SEDE

Il sindaco di Bari Antonio Decaro e l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso, accompagnati dai responsabili degli uffici tecnici comunali, hanno incontrato ieri i progettisti del raggruppamento temporaneo di professionisti che si è aggiudicato il concorso per la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva e il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione per i lavori di realizzazione della sede dell’Accademia delle Belle Arti nella ex Caserma Rossani.

Continua la lettura di ACCADEMIA DELLE BELLE ARTI NELLA EX ROSSANI: IERI L’INCONTRO CON IL GRUPPO DI PROFESSIONISTI INCARICATO DELLA PROGETTAZIONE DELLA NUOVA SEDE

La Puglia sul palco dell’Ariston in gara con Gaudiano

Direttamente da Foggia, Gaudiano, classe ’91, è in gara tra le Nuove Proposte della 71esima Edizione del Festival di Sanremo, con “Polvere da sparo” (Leave Music / Adom Music / Sony Music): un brano travolgente, dedicato alla perdita del padre, capace di descrivere tutte quello che rimane quando, attraversato il dolore, accettiamo la perdita di una persona amata.

Continua la lettura di La Puglia sul palco dell’Ariston in gara con Gaudiano

Su “15 minuti di celebrità” intervista a Nicola Zito della Fondazione Pino Pascali. Al via un ciclo di lezioni online sull’arte contemporanea

Nell’episodio 9 di 15 minuti di celebrità, Nicola Zito curatore alla Fondazione Pino Pascali, parla del ciclo di lezioni onlinededicato alle avanguardie dell‘inizio del ‘900 per meglio comprendere l’arte contemporanea. Tutte le lezioni si possono seguire in diretta su Facebook e su zoom della fondazione Pascali prenotandosi a info@fondazionepinopascali.it

ARTE E ARTI. LE AVANGUARDIE STORICHE – Ciclo dilezioni sull’Arte Contemporanea a curadi Nicola Zito Dal 26 febbraio al 26 marzo 2021, ore 17 Online su piattaforma Zoom e in diretta Facebook


Venerdì 26 febbraio 2021, alle ore 17, prende il via Arte e Arti. Le avanguardie storiche, ciclo di lezioni online sull’Arte Contemporanea rivolto a docenti, studenti e appassionati, un progetto didattico promosso dalla Fondazione Pino Pascali e curato da Nicola Zito. I cinque incontri in programma, dal 26 febbraio al 26marzo 2021, mirati a fornire conoscenze specifiche nel campo della Storia dell’Arte Contemporanea, si concentreranno sul rapporto tra le arti visive, la letteratura, la poesia, la musica e il cinema all’interno delle avanguardie storiche, dall’Espressionismo al Surrealismo, mettendo in risalto le dinamiche di contaminazione tra i vari ambiti. Il corso, basato su una serie di focus specifici, prenderà in esame il periodo storico, artistico e culturale che va dal 1905 alla metà del XX secolo e i movimenti che hanno rivoluzionato il modo di intendere e di realizzare non solo le opere d’arte, ma anche le modalità creative letterarie, musicali e cinematografiche. Quello tra l’arte e le arti è sempre stato un legame molto forte, che diviene ancor più stretto nel primo Novecento; esemplare è la storia del Futurismo, Dadaismo e Surrealismo, fondati non a caso da poeti e letterati, come altrettanto fondamentali risultano le figure di scrittori e musicisti come Guillaume Apollinaire, Arnold Schönberg, Vladimir Majakovskij, importanti rispettivamente per il Cubismo, per “Il Cavaliere Azzurro” e per le avanguardie russe, e il contributo nella letteratura – oltre che in ambito pittorico e musicale – di Alberto Savinio, autore alla base della genesi e dello sviluppo della Metafisica. Senza dimenticare ovviamente l’apporto della “settima arte”, il cinema, e dei suoi grandi interpreti, da Fritz Lang a Luis Buñuel. Le lezioni saranno tenute da Nicola Zito, dottore di ricerca in Storia dell’Arte dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e curatore presso la Fondazione Pino Pascali, con docenti, studiosi e ricercatori dell’Ateneo barese, provenienti da settori scientifici legati all’arte, alla letteratura, alla musica e al cinema: Christine Farese Sperken, Pierfrancesco Moliterni, Giuseppe Bonifacino, Lorella Bosco e Angela Bianca Saponari. Il calendario degli incontri sarà così strutturato: Venerdì 26 febbraio 2021, ore 17 – “L’opera d’artetotale” Lezione di Christine Farese Sperken e Nicola Zito Venerdì 5 marzo 2021, ore 17 – “Arte e Musica”Lezione di Pierfrancesco Moliterni e Nicola Zito Venerdì 12 marzo 2021, ore 17 – “Arte, Letteratura e Poesia (I)”Lezione di Giuseppe Bonifacino e Nicola Zito Venerdì 19 marzo 2021, ore 17 – “Arte, Letteratura e Poesia(II)”Lezione di Lorella Bosco e Nicola Zito Venerdì 26 marzo 2021, ore 17 – “Arte e Cinema” Lezione di Angela Bianca Saponari e Nicola Zito. Il ciclo di lezioni, su piattaforma online Zoom, a cui ci si potrà iscrivere suinfo@museopinopascali.it (per un massimo di 60 partecipanti), sarà inoltre trasmesso in diretta Facebook sulla pagina ufficiale della Fondazione Pino Pascali.

RADICANTO LIVE IN STREAMING CON “TRAPUNTO DI STELLE” OMAGGIO A DOMENICO MODUGNO – Sabato 27 febbraio in streaming dall’Auditorium Vallisa

Prodotto da Arealive & Radicanto con il contributo di Puglia Soundsil nuovo concerto streaming “Trapunto di stelle” che fa seguito alla recente pubblicazione dell’omonimo album della band, sarà on line dal 27 Febbraio. Uno spettacolo monografico di omaggio a Domenico Modugno: Giuseppe De Trizio (chitarra classica e arrangiamenti), Maria Giaquinto (canto), Adolfo La Volpe (chitarra elettrica, chitarra portoghese, basso) e Francesco De Palma (percussioni), con ospite la danzatrice Claudia Cavalli su coreografie di Vito Cassano per rivisitare il grande cantautore, punto di  riferimento per tutti, capace di tenere insieme le arti.

Continua la lettura di RADICANTO LIVE IN STREAMING CON “TRAPUNTO DI STELLE” OMAGGIO A DOMENICO MODUGNO – Sabato 27 febbraio in streaming dall’Auditorium Vallisa

Alta Fedeltà è il radio-show dedicato agli amanti della radio: questa settimana ospite il giornalista Federico Guglielmi

Alta Fedeltà è il radio-show dedicato agli amanti della radio

La trasmissione prende il La dall’omonimo libro di Nick Hornby per diventare un programma radio ideato e condotto da Carlo Chicco, partito ormai tanti anni fa, che ora trova spazio su RKO rkonair.comradiokismetopera.com, in onda ogni giovedì alle ore 19:00. 

Continua la lettura di Alta Fedeltà è il radio-show dedicato agli amanti della radio: questa settimana ospite il giornalista Federico Guglielmi

FREE PATRICK ZAKI: 7 E 8 FEBBRAIO. Bari. LA FONTANA DI PIAZZA MORO SI ILLUMINA DI GIALLO A SOSTEGNO DELLA CAMPAGNA DI AMNESTY INTERNATIONAL

Nelle giornate del 7 e 8 febbraio la fontana di piazza Moro sarà illuminata di giallo per testimoniare l’adesione del Comune di Bari all’iniziativa promossa dall’organizzazione non governativa Amnesty International per mantenere viva l’attenzione sulla situazione di Patrick Zaki, studente egiziano del Master in Studi di genere dell’Università di Bologna, che da circa un anno è in carcere nel suo Paese come prigioniero di coscienza, detenuto esclusivamente per il suo lavoro in favore dei diritti umani e per le opinioni politiche espresse sui social media.

Continua la lettura di FREE PATRICK ZAKI: 7 E 8 FEBBRAIO. Bari. LA FONTANA DI PIAZZA MORO SI ILLUMINA DI GIALLO A SOSTEGNO DELLA CAMPAGNA DI AMNESTY INTERNATIONAL

Alta Fedelta’ – le puntate di gennaio 2021 con Gianluca Polverari, Barbara Tomasino e Daniela Amenta

GENNAIO 2021 – Alta Fedeltà, è una storica rubrica radiofonica condotta da Carlo Chicco, che ha ripreso la sua programmazione in nazionale nel 2021.

Parlare di musica può voler dire anche questo: raccontarsi attraverso i pezzi che fanno indissolubilmente parte di noi. 5 brani, 1 microfono e 1 ora di tempo. Questi gli ingredienti di Alta Fedeltà, una chiacchierata in diretta radio, che trae spunto dall’indimenticato romanzo di Nick Horby

In questo articolo trovate i podcast dei primi ospiti del programma in questa nuova stagione, giornalisti o conduttori radiofonici, che ci hanno allietato con i loro racconti.

Continua la lettura di Alta Fedelta’ – le puntate di gennaio 2021 con Gianluca Polverari, Barbara Tomasino e Daniela Amenta

Avantpop #189 – 4 febbraio 2021

Avantpop #189 – giovedi 4 febbraio 2021

Spazio di informazione musicale con Carlo Chicco

01 #TREX – 20TH CENTURY BOY

02 #DJANGODJANGO – FREE FROM GRAVITY

03 #THECORAL – FACELESS ANGEL

04 #SEAFEVER – CROSS WIRES

05 #VERZACHE – ALL I NEED

06 #MOGWAI – RITCHIE SACRAMENTO

07 #SQUID – NARRATOR ft #SKYEMURPHY

08 #GANGOF4 – TO HELL WITH POVERTY

09 #THERAPTURE – WHOO ALRIGHT

10 #ARLOPARKS – HOPE

11 #FATWHITEFAMILY – TASTES GOOD WITH THE MONEY (Radio Edit Short)

12 #TINDERSTICKS – MAN ALONE (CAN’T STOP THE FADIN’)

13 #EELS – ANYTHING FOR BOO

Lo Specchio Nero in frantumi. I poteri forti irrompono in redazione!

Scusate se ansimo mentre registro, e scusatemi anche per la voce bassa e frettolosa. Mi sono accucciato dietro una siepe per poter inviare questa testimonianza, in modo che i nostri amici di RKO possano poi trasformarla in comunicato scritto e diffonderla sul web. Bando ai convenevoli, vengo subito al dunque: dunque. Eravamo in studio come al solito, impegnati nella registrazione della puntata n. 16 della seconda stagione de Lo Specchio Nero. Massimiliano, in un impeto di situazionismo spinto, stava registrando suoni e rumori della costruzione di un muretto all’interno dello studio, ispirato da quello che hanno tirato su a Torino per proteggersi dagli spacciatori di Parco Sempione. Quella notizia l’ha colpito non poco, è stato investito da una luce mistica esclamando: “siii, ecco la soluzione! Finalmente non dovrò più confrontarmi con voi e cesseranno di esistere i problemi di comunicazione tra di noi! Un muro! Ecco quello che ci vuole!”. Daniele, microfoni e manopole alla mano, remixava i suoni di calce cucchiara e cofana, trasformando il tutto in colonna sonora per la puntata. E io scrivevo un articolo sul meraviglioso governo presieduto da Mario Draghi che incombe su di noi come il sol dell’avvenire. Insomma, tutto procedeva normalmente come al solito, quando all’improvviso è andata via la corrente. Tutto buio, buio pesto. Un’esplosione ha divelto la porta della redazione, il fumo ha invaso la stanza, ho sentito delle urla. Colpi secchi, grugniti, tonfi. O forse tonfa. Ho colto un bagliore per un attimo, che ha illuminato l’uscita e i corpi di diversi uomini che correvano a destra e a manca. Tutti vestiti in giacca e cravatta. “Che sta succedendo”, ho pensato, “devo salvare i miei amici” forse, o forse no. Meglio di no, ho colto l’occasione e me la sono data a gambe. Ho corso come mai in vita mia, e ora mi sono fermato un attimo a rifiatare, anche per mandare questa testimonianza al direttivo di RKO. Non so cosa ne è stato dei miei compagni di sventura, se sono ancora vivi, se li hanno portati da qualche parte. Quello che è certo è che la puntata de Lo Specchio Nero salta, lo so che è un brutto colpo per tutti voi che ci seguite. Voi, centinaia di migliaia di follower e aficionados. Ritorneremo, è una promessa. Temo che ad irrompere nel nostro covo siano stati i burocrati di Bruxelles, armati fino ai denti di grafici contundenti e piani di riforme taglienti come lame, con i loro occhi bianchi e gli artigli globalizzati. Ora che il loro uomo è arrivato alla guida di un governo nazionale, ci attendono tempi incerti, difficili, ma ce la faremo. Andrà tutto bene, ne usciremo migl… (fine delle trasmissioni. Rumore di spari, urla, bestemmie assortite).